Politica
verso le elezioni 2022

A Cernusco sul Naviglio Fratelli d'Italia si spacca all'inizio della campagna elettorale

Il gruppo Avanti Cernusco afferente a Vito Atella sbatte la porta, anche se resta il sostegno al candidato sindaco Daniele Cassamagnaghi

A Cernusco sul Naviglio Fratelli d'Italia si spacca all'inizio della campagna elettorale
Politica Martesana, 28 Febbraio 2022 ore 17:02

Non è ancora incominciata la campagna elettorale che già si registra una frattura in uno dei partiti che sostengono la candidatura a sindaco di Cernusco sul Naviglio Daniele Cassamagnaghi. Si spacca infatti in Fratelli d'Italia, la cui sezione cittadina è stata da poco commissariata.

Avanti Cernusco se ne va

A rompere il fronte è Vito Atella con il suo gruppo di simpatizzanti cui aveva dato nome Avanti Cernusco. Con un comunicato improvviso ha fatto sapere via social che così come era entrato nel partito di Giorgia Meloni, un mese fa circa, ora se ne va via.

"Non esistono le condizioni per proseguire - ha scritto lui stesso via social - Il gruppo di lavoro Avanti Cernusco fuoriesce dal partito Fratelli d’Italia Cernusco e dai gruppi di lavoro centrodestra unito, con effetto immediato. La compagine, pur rimanendo per conformazione naturale ed idee in orbita di centrodestra, si prende il tempo necessario per le dovute considerazioni. Auguriamo buon lavoro alla coalizione e un grosso in bocca al lupo a Daniele Cassamagnaghi sindaco.

Nello specifico lo stesso Atella ha spiegato che non abbandona la coalizione, ma che semplicemente, a causa di divergenze, gli afferenti ad Avanti Cernusco, una dozzina, non andranno a candidarsi nella lista di Fratelli d'Italia: Rimarranno comunque nella coalizione di centrodestra.

 

 

Seguici sui nostri canali