Menu
Cerca
Alla stazione Mm

A Bussero c'è la rimozione forzata anche per le biciclette

Ordinanza per porre un freno alla sosta selvaggia dei velocipedi e ripristinare il decoro del piazzale.

A Bussero c'è la rimozione forzata anche per le biciclette
Politica Martesana, 19 Aprile 2021 ore 14:10

A Bussero c'è il problema della sosta selvaggia anche delle biciclette. E così scatta l'ordinanza che, all'occorrenza, ne dispone la rimozione forzata.

Polizia Locale pronta con le cesoie

Nell'area di piazza De Gasperi si trovano biciclette e ciclomotori in evidente stato di abbandono, parcheggiati o agganciati a elementi di arredo urbano, a pali dell’illuminazione pubblica, a sostegni dei cartelli di segnaletica stradale e pubblicitari e ad altre strutture o su aree verdi presenti nell’area oppure posizionati su marciapiedi, intralciando i pedoni.

Alcune volte i vigili hanno provveduto a lasciare avvisi sugli stessi, senza però apprezzabili risultati.

Di qui l'ordinanza che dispone "che i velocipedi e ciclomotori non più funzionanti, anche privi di parti essenziali e tali da essere considerati in stato di abbandono e che non presentino riscontri oggettivi che permettano di risalire al proprietario saranno portati direttamente alla rottamazione se entro il termine di dieci giorni successivi alla rimozione non ne venga chiesta la restituzione dai legittimi proprietari. Inoltre che velocipedi e ciclomotori funzionanti, una volta rimossi verranno depositati presso il Municipio dell’Ente, ovvero in altro luogo idoneo individuato a tale scopo, dove rimarranno a disposizione dei legittimi proprietari", recita il documento.

Ovviamente, chi si presentasse per il ritiro del mezzo dovrà anche corrispondere la sanzione relativa.