EDUCAZIONE ALIMENTARE

Mangiare bene aiuta la salute e il territorio

L’attività di Regione Lombardia ha come obiettivo principale la diffusione della conoscenza per una maggiore consapevolezza dei consumatori: formazione, lotta allo spreco e alle fake news, sostegno agli orti didattici tra le principali azioni messe in campo.

Mangiare bene aiuta la salute e il territorio
Facciamo l'orto in casa 10 Marzo 2021 ore 14:17

L’educazione alimentare ha come obiettivo quello di far comprendere che mangiare bene vuol dire aiutare la propria salute ma anche valorizzare il territorio in cui viviamo.

Educazione alimentare: mangiare bene aiuta la salute e il territorio

La tematica dell’alimentazione nel suo complesso riguarda da vicino ciascun essere umano. Alimentarsi bene e soprattutto fare scelte alimentari consapevoli ha ripercussione nel lungo periodo sulla salute personale, sull’ambiente, sul paesaggio rurale, sull’economia, sulle relazioni sociali. Lo sviluppo economico di un territorio così come le sue radici cultural-alimentari, sono oggi più che mai legati all’agricoltura, ecco perché in Regione Lombardia ci si occupa anche di educazione agroalimentare.

Parlare di cibo vuol dire parlare della propria identità individuale, ma anche di quella sociale e culturale in cui viviamo, e contribuisce a formare le nostre conoscenze e rendere consapevoli le nostre scelte.

L’azione di Regione Lombardia

L’attività di educazione alimentare messa in atto dalla Direzione Generale Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi di Regione Lombardia ha come obiettivo principale la diffusione della conoscenza del settore agricolo e alimentare per una maggiore consapevolezza dei consumatori riguardo a origine, trasformazione, cultura, tradizione, territorio e salute legata ai prodotti alimentari.

Tra le attività sviluppate negli ultimi anni:

  • collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale, attraverso l’attivazione di un protocollo d’intesa, in collaborazione con l’Università Bicocca che ha organizzato percorsi di formazione per insegnanti della scuola dell’infanzia, delle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado, anche attraverso la realizzazione di materiali didattici di supporto ed il coinvolgimento delle fattorie didattiche;
  • sviluppo di temi quali lotta allo spreco alimentare e alle fake news nel settore alimentare, diretti alle scolaresche e indirettamente alle loro famiglie attraverso la realizzazione di campagne informative e convegni;
  • cofinanziamento di progetti di educazione alimentare attivati sul territorio da parte di Comuni, scuole, associazioni, società di ristorazione collettiva;
    • partecipazione a manifestazioni ed eventi di divulgazione scientifica come il Food & Science Festival di Mantova;
  • realizzazione, attraverso cofinanziamento, di orti scolastici presso comuni, scuole, enti gestori di aree protette (l’ultimo bando lanciato dalla Regione per orti didattici, urbani o collettivi chiude la presentazione delle domande questo 12 marzo).

Nonostante l’emergenza Covid-19, tutti i progetti di educazione alimentare cofinanziati dal bando promosso con Ersaf sono stati portati a compimento, con notevole sforzo da parte dei proponenti che hanno operato sul territorio con modalità da remoto, utilizzando la Didattica a distanza o con attività in presenza nel rispetto delle disposizioni sanitarie.

Per approfondimenti visitare il sito buonalombardia.regione.lombardia.it.