Cernusco sul Naviglio

Emergenza Covid 19, annullata anche la Fiera di San Giuseppe

Il sindaco: "Sono certo che una volta finito tutto troveremo il modo di ritrovarci di nuovo per le strade e le piazze della nostra città".

Emergenza Covid 19, annullata anche la Fiera di San Giuseppe
Martesana, 05 Marzo 2020 ore 19:42

Non poteva non essere così. Il sindaco di Cernusco sul Naviglio Ermanno Zacchetti ha annullato la Fiera di San Giuseppe, in programma per domenica 22 marzo 2020, a causa dell’emergenza sanitaria.

Annullata la Fiera di San Giuseppe

Non poteva essere altrimenti. A malincuore gli amministratori hanno dovuto prendere atto che alla luce dell’ultimo decreto emanato dal Governo e della situazione che si sta vivendo in questi giorni non era possibile proseguire con l’organizzazione dell’atteso evento.

Le parole del sindaco

“Le disposizioni del Governo di ieri necessarie per limitare il più possibile l’emergenza del contagio da Coronavirus in tutto il Paese, confermano purtroppo che tutte le manifestazioni in programma fino al prossimo 3 aprile sono annullate – ha spiegato il sindaco Ermanno Zacchetti – Tra queste c’è anche la nostra Fiera di San Giuseppe, che doveva svolgersi il prossimo 21-22 marzo 2020. Non c’è stato un giorno da quando è iniziata questa emergenza in cui non ho pensato, anche solo per un attimo, alla festa della nostra città che da quasi cento anni tanto ci fa sentire comunità. Quella festa che segna di fatto l’inizio della primavera cernuschese, con i nostri parchi che tornano a riempirsi di bambini e nonni dopo la scuola, con i fiori che colorano vie e piazze”.

Eventi correlati

“Non c’è stato un giorno in cui non ho pensato ai tanti cittadini e visitatori a passeggio tra le bancarelle, ai pittori lungo il Naviglio, alla cerimonia delle Benemerenze cittadine ‘Il Gelso d’oro’, al Giro delle Quattro piazze, alle vetrine dei nostri commercianti vestite a festa, alla Banda de Cernüsc che anima di note le vie, al luna park al sabato sera con il naso all’insù a guardare Villa Greppi illuminata dai fuochi d’artificio – ha proseguito – Purtroppo quest’anno non potremo vivere questo momento di festa: è un sacrificio per la nostra città necessario, sia perché ce lo dice il Governo sia perché con responsabilità e senso civico penso sia giusto fare”.

“Concentriamo le forze”

“L’appello che rivolgo a ciascuno di noi è quello ora di concentrare le nostre forze, quelle delle nostre associazioni, dei nostri commercianti e della nostra comunità per affrontare l’emergenza che stiamo vivendo – ha concluso – Sono certo che una volta finito tutto troveremo il modo di ritrovarci di nuovo per le strade e le piazze della nostra città, con il naso all’insù a guardare Villa Greppi di nuovo illuminata dai fuochi d’artificio”.

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia