il 9 febbraio

Reddito di cittadinanza: i navigator in presidio alla Prefettura di Milano

Assunti nel 2019 per aiutare i beneficiari del reddito di cittadinanza a trovare un lavoro. Il 30 aprile scadrà il contratto con Anpal e non si sa ancora nulla sul loro futuro.

Reddito di cittadinanza: i navigator in presidio alla Prefettura di Milano
Economia 09 Febbraio 2021 ore 10:14

Assunti nel 2019 per aiutare i beneficiari del reddito di cittadinanza a trovare un lavoro, ora si trovano senza prospettive per il loro futuro. Martedì i navigator milanesi (ma non solo) protesteranno di fronte alla Prefettura di Milano.

Presidio dei navigator alla Prefettura di Milano

Oggi, martedì, centinaia di navigator “assedieranno” la Prefettura di Milano.  Il 30 aprile scadrà il contratto con Anpal  (Agenzia nazionale politiche attive per il lavoro) e per questo motivo, martedì 9 febbraio 2021, i 2680 operatori in tutta Italia aderiranno alla prima mobilitazione nazionale dei navigator. In Lombardia il presidio dei 293 navigator sarà davanti alla Prefettura di Milano.

La manifestazione

Martedì 9 febbraio 2021 si terrà la prima mobilitazione nazionale dei navigator, assunti nel 2019 per aiutare i beneficiari del reddito di cittadinanza a trovare un lavoro. I navigator,  2680 in tutta Italia, di cui 293 nella sola Lombardia, protestano perché il 30 aprile terminerà il contratto con Anpal  (Agenzia nazionale politiche attive per il lavoro), e nulla si sa del loro futuro.

Chi sono i navigator

Sono lavoratrici e lavoratori laureati, che hanno svolto un’accurata formazione professionale per cercare lavoro per i soggetti più deboli, sopperendo anche all’assenza di strumentazioni di supporto adeguate. In una fase in cui le preoccupazioni occupazionali sono enfatizzate dalla minaccia di conclusione del blocco dei licenziamenti, mentre permane la grave recessione economica, com’è possibile che venga lasciata senza soluzione la scadenza dei loro contratti di lavoro?

I sindacati richiedono la proroga dei contratti

Nidil CgilFelsa CislUiltemp chiedono la proroga dei contratti, una riforma complessiva degli ammortizzatori sociali, la stabilizzazione di tutti i lavoratori precari di Anpal (Agenzia nazionale politiche attive per il lavoro) e nuove assunzioni nei centri per l’impiego. Per queste ragioni martedì 9 febbraio si terranno presidi in tutto il paese. L’appuntamento in Lombardia è davanti alla Prefettura di Milano, corso Monforte, alle 10.30.