Manifestazione a scuola per salvare l'aula fiorita e all'aperto

Il Comune non ha gradito la protesta pacifica e ha ordinato l'immediata rimozione dello striscione.

Manifestazione a scuola per salvare l'aula fiorita e all'aperto
Economia Martesana, 04 Marzo 2018 ore 08:02

Hanno organizzato una piccola manifestazione con tanto di striscione, per chiedere all'Amministrazione di salvare la loro aula all'aperto.  La scuola elementare di via Bolivia a Seggiano di Pioltello vuole solo mantenere un pezzo di storia dell'istituto.

Manifestazione per salvare l'aula

"Dateci una mano a salvare l'aula all'aperto". Questo lo striscione che mercoledì mattina è stato appeso dai docenti e dai bambini della primaria Falcone-Borsellino di via Bolivia. Un lenzuolo colorato per  sensibilizzare i genitori sulla lotta che stavano portando avanti: far restaurare l'aula realizzata 20 anni fa nel giardino della scuola.

Un progetto da non cancellare

20 anni di mancata manutenzione hanno lasciato il segno e la struttura in legno cade a pezzi. Così l'Amministrazione ha avanzato l'intenzione di abbatterla e sostituirla con un  altro progetto promosso dalla scuola stessa. Il tavolo della trattativa è ancora aperto, ma i docenti non sono convinti che la demolizione sia l'unica strada.  Il loro obiettivo è quello di coinvolgere i genitori per trovare un tecnico in grado di fare una proposta di restauro dell'aula salvando i suoi tratti caratteristici, come il legno, il pergolato e il bellissimo glicine cresciuto sino a ricoprirla.

Pugno d'uro del Comune

La manifestazione pacifica dei docenti, però, non è piaciuta a Palazzo. Così già mercoledì in tarda mattinata era arrivato l'ordine perentorio di rimuovere lo striscione da dove era stato sistemato. Un ordine diretto proveniente dal Municipio. "E' stato un atto anti democratico, quel lenzuolo non faceva niente di male", hanno accusato le insegnanti.

PUOI LEGGERE LA STORIA INTEGRALE E CONOSCERE MEGLIO LA SITUAZIONE ACQUISTANDO IL GIORNALE  IN EDICOLA O NELLA VERSIONE ONLINE SFOGLIABILE.