Economia

Importante incontro tra preside, assessore e genitori a Cernusco

Grandi manovre in vista nel comprensivo di piazza unità d'Italia.

Importante incontro tra preside, assessore e genitori a Cernusco
Economia Martesana, 13 Dicembre 2017 ore 08:58

Incontro tra preside, assessore e genitori del comprensivo di piazza unità d'Italia di Cernusco. Grandi manovre in vista.

Incontro a scuola a Cernusco

Importante incontro ieri, martedì, tra il preside Claudio Mereghetti, l'assessore all'Istruzione Nico Acampora e genitori del comprensivo di piazza unità d'Italia di Cernusco. Sono infatti in vista grandi manovre, in primis la ricostituzione del comitato genitori. Ma non solo. Perchè si è parlato di come le famiglie possono essere ancora più efficaci nel dialogo con la scuola tramite i delegati e anche di un utilizzo più consapevole dei gruppi Whatsapp formati da mamme e papà della stessa classe.

Grandi manovre del Consiglio d'istituto

L'occasione della tavola rotonda è stato il pomeriggio di formazione organizzato dal presidente del Consiglio d'istituto Gerardo Giacomazzi e aperto a tutte le famiglie, ma in particolar modo adatto per i delegati di classe. I professionisti del Coordinamento genitori democratici, sodalizio fondato anni addietro da Gianni Rodari, hanno tracciato l'identikit di questa figura. Il ruolo infatti deve essere da collante tra le famiglie e la dirigenza.

 

Occhio a Whatsapp

Se avere dei filtri tra preside, segreteria e famiglie è fondamentale, lo è altrettanto un utilizzo consapevole dei gruppi Whatsapp di classe, ormai diffusi ovunque, dalla materna alle medie. Gli esperti del Cdg hanno spiegato come questi spazi virtuali vengano utilizzati spesso non solo per le comunicazioni utili a tutti, ma vengono scambiati per veri e propri sfogatoi in cui vengono attaccate direttamente i docenti e l'istituzione scolastica.

 

Comitato genitori

Al termine dell'incontro Giacomazzi ha anche raccolto i nomi, che sono già quasi una ventina, di chi è interessato a far rinascere il Comitato genitori. Un'associazione che è stata presa d'esempio qualche anno fa dai "cugini" della don Milani.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter