Economia

Il Comune di Segrate aderisce a "Nidi gratis"

Il Comune di Segrate aderisce a "Nidi gratis"
Economia 27 Luglio 2017 ore 09:22

Un aiuto economico alle famiglie con bambini iscritti agli asili nido pubblici o privati convenzionati. 

Anche quest'anno la Giunta segratese ha deciso di aderire alla misura "Nidi gratis" promossa da Regione Lombardia che ha l'obiettivo di "ridurre la vulnerabilità economica e sociale della persona e della famiglia a rischio di scivolamento nella povertà", come hanno fatto sapere dal Comune. 

“Nidi Gratis azzera la retta per la frequenza al nido pubblico o privato convenzionatodi bambini i cui genitori rientrano nei requisiti previsti – ha spiegato l’assessore all’Istruzione Gianluca Poldi - Lo scorso anno a Segrate sono stati erogati più di 200mila euro, una cifra ingente che ha favorito economicamente un’ottantina di famiglie”.

Per aderire all'iniziativa i genitori devono essere entrambi occupati e residenti in Lombardia da almeno cinque anni e disporre di un Isee inferiore ai 20mila euro. Le domande andranno presentate online non appena la Regione attiverà il portale a settembre.

“Nonostante i gravi problemi economici in cui versa il Comune, anche quest’anno in fase di redazione del bilancio abbiamo tutelato le fasce più deboli dei segratesi, mantenendo invariate le tariffe per chi ha redditi più bassi – ha commentato il sindaco Paolo Micheli - L’anno prossimo, in occasione della nuova assegnazione in concessione tramite bando dei servizi di prima infanzia, ci impegneremo a ridurre i costi introducendo nuove fasce proporzionali per agevolare anche i redditi più alti”.