Economia

Bcc Milano, Maino confermato presidente e utile netto in crescita

Domenica a Carugate si è svolta l'Assemblea dei soci, rinnovato anche il Consiglio di Amministrazione.

Bcc Milano, Maino confermato presidente e utile netto in crescita
Economia Martesana, 21 Maggio 2019 ore 15:46

Bcc Milano, Maino confermato presidente e utile netto in crescita. Domenica a Carugate si è svolta l'Assemblea dei soci, rinnovato anche il Consiglio di Amministrazione.

Bcc Milano, Maino confermato presidente

Giuseppe Maino è stato confermato presidente di Bcc Milano dal nuovo Consiglio di Amministrazione eletto dall’Assemblea dei Soci che si è svolta a Carugate domenica 19 maggio. Maino, che dallo scorso 30 aprile è anche presidente di Iccrea Banca, capogruppo del Gruppo bancario cooperativo Iccrea, è al vertice di Bcc Milano dal 2002. «Bcc Milano nell’ultimo decennio ha compiuto un percorso di crescita costante e coerente – ha dichiarato Giuseppe Maino – Nel prossimo futuro dovrà affrontare ancora importanti sfide e confermare con forza la propria presenza attiva sul territorio. Il nuovo Consiglio è pronto a raccogliere il testimone e a impegnarsi con professionalità, coraggio e capacità innovativa».

Nuovo Consiglio di Amministrazione

Gli altri componenti eletti nel Consiglio di Amministrazione della Banca sono: Augusto Allievi (Vimercate), Giovanni Bolla (Cernusco sul Naviglio), Laura Brambilla (Carugate), Maurizio Comi (Cernusco sul Naviglio), Aldo Crippa (Lissone), Sergio Facchinetti (Cassano d’Adda), Gioia Ferrario (Sesto San Giovanni), Enzo Maggioni (Carugate), Giovanni Maggioni (Carugate),  Angelo Marasco (Cernusco sul Naviglio), Monica Sambruna (Milano), David Sturaro (Brugherio). Nel corso della prima seduta del neoeletto Consiglio, Enzo Maggioni è stato nominato presidente del Comitato esecutivo.

Un utile netto di 2,87 milioni di euro

L’Assemblea generale dei soci, costituita con la presenza di 974 Soci (541 in proprio e 433 per delega), ha approvato anche il Bilancio d’Esercizio 2018 che registra un utile netto di 2,87 milioni di euro, in crescita dell’11,65% rispetto al 2017. «Si tratta di un risultato ampiamente positivo – ha commentato Giorgio Beretta, direttore generale della Banca – il migliore dell’ultimo quadriennio. Lo abbiamo conseguito in un anno che ha visto compiersi una nuova e importante operazione di fusione, segno concreto che la crescita dimensionale della Banca ha dato impulso e nuova linfa ai volumi e alla redditività».

Approvato il Bilancio d’Esercizio 2018

Il buon risultato dell’esercizio è frutto di un incremento del 50,18% del margine di interesse che si è attestato a 59,2 milioni di euro e di una crescita del 27,41% del margine di intermediazione che ha raggiunto gli 81,7 milioni di euro. Ottime performance anche nei volumi con la raccolta totale che ha registrato un incremento del 23,10% oltrepassando i 4,13 miliardi di euro e gli impieghi che si sono attestati a 1,78 miliardi di euro con una crescita del 15,67%. La Banca conta su un patrimonio netto di 243 milioni di euro e fondi propri per 264 milioni di euro con un indice di solidità patrimoniale CET 1 capital ratio pari al 15,32%, il doppio del requisito minimo previsto dalle normative vigenti.

TORNA ALLA HOME PAGE PER IL RESTO DELLE NOTIZIE.  

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter