Economia

A scuola l'orientamento per il dopo terza media è a suon di rap

Gli studenti dell'Istituto comprensivo di viale Lombardia a Cologno Monzese hanno realizzato un divertente, ma anche significativo video clip.

A scuola l'orientamento per il dopo terza media è a suon di rap
Economia Martesana, 21 Giugno 2019 ore 15:58

L'orientamento per il dopo terza media all'istituto comprensivo di viale Lombardia a Cologno Monzese è molto particolare. Accanto alle metodologie tradizionali infatti, la direzione scolastica ha messo in campo una vera novità: un videoclip creato dagli studenti.

Orientamento dopo la terza media

"Domani chi?" è il titolo del brano che la "Via Toti Gang" ha pubblicato su tutte le piattaforme social a fine maggio. “Attraverso il progetto 'Cercarsi, orientarsi…trovarsi: la consapevolezza di una scelta' ci siamo messi in gioco per aiutare i bambini (sin dalla quinta elementare) nella scelta della loro strada - ha spiegato Laura Spinelli,  pedagogista - È un percorso congiunto tra scuola e famiglie, per far capire agli studenti che al di là del cambiamento tra i vari gradi di istruzione, dietro c'è un percorso continuo. La metafora che abbiamo utilizzato è quella del viaggio”.

"Domani chi?"

La canzone è stata composta dagli studenti grazie all’aiuto di Paolo Dassi, professore di lettere nella scuola, sassofonista diplomato al Conservatorio, che si è occupato anche del video musicale insieme al vicepreside Rocco Greco. “I bambini hanno scritto il testo e, con il mio aiuto, hanno realizzato la base - ha spiegato Dassi - Infine abbiamo registrato il pezzo e il video”.

Consapevolezza e crescita

È il coronamento di una serie di progetti di orientamento che l’Istituto propone ai suoi studenti da ormai svariati anni. Essi hanno anche come obiettivo il raggiungimento di una certa autonomia da parte dei ragazzi. “Al videoclip hanno partecipato circa un centinaio di alunni dai 10 ai 14 anni - ha aggiunto la preside Eleonora Galli - I giorni di registrazione sono stati tre e sono stati intensi. Gestirli però non è stato difficile, grazie anche alla maturità dimostrata dagli studenti”. Una di questi, ad esempio, ha  organizzato le coreografie di un corpo di ballo di venti bambini in totale autonomia, dimostrando una serietà e una competenza non da poco.

La canzone

La canzone parla di un viaggio. Gli studenti sono in partenza con i trolley al seguito, come se fossero in stazione. Ma si trovano alla media di via Toti. Si parla del tempo che passa, del fatto che sono trascorsi già tre anni e che sta già per iniziare un nuovo percorso. Chissà per dove. E cosa sarà di loro tra quindici anni?

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter