Inizia a Trezzo un viaggio nel purgatorio di Dante

Da oggi, mercoledì, alle 21 presso la biblioteca Manzoni di Trezzo comincia un ciclo di incontri dedicati al sommo poeta e alla sua straordinaria opera letteraria.

Inizia a Trezzo un viaggio nel purgatorio di Dante
08 Novembre 2017 ore 07:15

Parte questa sera, mercoledì, dalle 21 presso la biblioteca comunale, la prima di quattro serate sul purgatorio di Dante.

Il purgatorio di Dante si svela in biblioteca

Come accadde lo scorso anno con Alessandro Manzoni e i suoi Promessi sposi, stavolta la biblioteca di Trezzo apre le sue sale a un altro padre della letteratura italiana: Dante Alighieri. Inizia infatti, oggi, mercoledì, dalle 21 nella suggestiva cornice della villa comunale sita in via Dante Alighieri 12, la prima di quattro serate, rigorosamente gratuite, dedicate al purgatorio. Giovanni Fighera, insegnante, giornalista e scrittore e grande appassionato della Commedia farà da relatore.

L’inizio del viaggio

La prima serata è intitolata l'”inizio del viaggio”. Dopodiché, mercoledì 15 novembre sarà la volta de “I vizi capitali”. Nel terzo incontro, in programma mercoledì  22 novembre, si discuterà dei “grandi poeti del purgatorio” e infine, il 29 novembre, il ciclo si concluderà con “l’incontro con Beatrice”. Tutte le serate saranno aperte da un intermezzo musicale. Ma non è tutto. La biblioteca è pronta a offrire per la consultazione e il prestito volumi, Dvd e audiolibri a tema.

Anche la Quadreria Crivelli farà la sua parte

Per l’occasione, nelle serate di mercoledì 8 e del 29 novembre il pubblico che assisterà all’incontro potrà visitare gratuitamente le sale della Quadreria. Ma è necessario prenotare. Per ulteriori informazioni si può contattare il personale della biblioteca “Manzoni” al numero di telefono 0290933290. Oppure è possibile scrivere anche un’email all’indirizzo di posta elettronica bibtrezzo@sbv.mi.it, o visitare il sito internet del Comune (CLICCA QUI).

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia