Menu
Cerca

Una panca rossa contro i femminicidi

Presso la nuova Oasi naturalistica di Trezzano una panchina verrà presto dipinta e sopra verrà posta una scritta contro i femminicidi.

Una panca rossa contro i femminicidi
Cultura 17 Novembre 2017 ore 07:10

Accadrà fra qualche giorno a Trezzano Rosa nella nuova Oasi naturalistica in occasione della Giornata contro i femminicidi e la violenza sulle donne.

Un gesto simbolico per dire basta ai femminicidi

«Lui la chiamava principessa». Una frase che pare l'inizio di una favola e invece si tratta di una delle tante storie terribili legate all'amore criminale e al femminicidio. La stessa verrà quindi trascritta su una panca della nuova Oasi naturalistica, a sua volta che questa sarà dipinta di rosso, per lasciare un monito alla cittadinanza. E’ l'omaggio che l'assessorato ai Servizi sociali, guidato da Franca Lazzarini, con le volontarie dell'Associazione Anni d'Argento, ha deciso attuare in occasione di sabato prossimo, 25 novembre, giornata nazionale contro la violenza sulle donne.

Un gesto unico sul territorio dell'Adda-Martesana e non solo

«Non è il primo gesto simbolico di questo genere, ma di sicuro lo è per il territorio - ha spiegato Lazzarini - Il lavoro sarà portato a termine da volontarie dell'associazione. Inoltre, il giorno della ricorrenza abbiamo invitato il sodalizio Mariposa al Centro padre Marengoni. Le trezzesi spiegheranno lo stato dell’arte e per l'occasione le donne di Anni d'argento distribuiranno portachiavi in tessuto a forma di scarpa rossa. Verranno venduti in beneficenza e il ricavato sarà devoluto all’ente trezzese».