Cultura

L'olio degli alpini di Trezzo per la Madonna del Don

Una folta delegazione del Gruppo alpini Trezzo è andata Mestre per un suggestivo pellegrinaggio all'effige della "Madonna del Don".

L'olio degli alpini di Trezzo per la Madonna del Don
Cultura 10 Ottobre 2017 ore 10:45

Una folta delegazione del Gruppo alpini di Trezzo è andata Mestre per un suggestivo pellegrinaggio all'effige della "Madonna del Don".

alpini di Trezzo
La "Madonna del Don", situata a Mestre nella chiesa dei cappuccini

Una devozione nata in tempo di guerra

La "Madonna del Don" è un'icona della Vergine (PER SAPERNE DI PIU'). E' stata trovata sotto le macerie di una chiesa distrutta dai bombardamenti  durante la ritirata di Russia e portata in Italia da un alpino in licenza. Gli era stata data in affidamento dal cappellano militare Narcisio Crosasara, frate cappuccino al seguito del Battaglione Tirano. Dal 1967 l'icona è stata posta nella Chiesa dei Cappuccini a Mestre e ogni anno a settembre viene festeggiata dagli alpini. E a ogni anno a turno una sezione ANA degli alpini dona l'olio per la lampada perpetua.

Agli alpini di Trezzo un suggestivo onere

E quest'anno è toccato proprio alla sezione di Monza (della quale fa parte anche il Gruppo alpini Trezzo) e a quella di Bassano del Grappa, portare simbolicamente l'olio che alimenterà fino all'anno successivo la lampada perpetua che illumina l'effige.  Così, domenica, insieme alla delegazione brianzola, c'erano anche quaranta alpini di Trezzo, fra Penne nere e familiari. "E' stata un'esperienza suggestiva, perché carica di significato - ha ammesso Maurizio Muraro,  segretario del Gruppo alpini Trezzo - L'occasione è servita anche per visitare, oltre a Mestre, anche la località di Chioggia".