Cultura

Lo "Stabat Mater" nella chiesa San Giuliano per riflettere sul dolore

Grande successo a Cologno Monzese per lo spettacolo che ha compreso anche la memoria di Aylan Kurdi il piccolo siriano morto nel mare della Turchia mentre scappava dalla guerra con la famiglia.

Lo "Stabat Mater" nella chiesa San Giuliano per riflettere sul dolore
Cultura Martesana, 19 Aprile 2019 ore 18:10

Grande successo a Cologno Monzese mercoledì sera nella chiesa di San Giuliano per l’esecuzione dello "Stabat Mater", organizzato dall’associazione "Officina delle arti" con Acli e Auser.

"Stabat Mater"

A esibirsi è stato il trio «Parodos», con il soprano Daniela Marti, il violinista Alessandro Apinti e il violoncellista Luca Colombo. L’ideazione e la regia erano a cura di Giovanni Cocciro.
Lo spettacolo ha ripercorso alcuni dei più celebri brani musicali dedicati alla madre di Gesù sotto la croce mentre vede il figlio morente. Le musiche e musiche sono state intervallate da un percorso di letture con testi di De Andrè, padre David Maria Turoldo e Felicia Impastato.

Alyan Kurdi

Al termine è stato letto lo «Stabat mater» di Jacopone da Todi, dedicato ad Alyan Kurdi il bimbo con la maglietta rossa morto a Bodrum in Turchia mentre scappava dalla guerra in Siria con la famiglia.

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter