Verso il Natale

Lettere e biglietti per non far sentire soli gli anziani delle case di riposo

A Cassina de' Pecchi la proposta di spedire tutto alla residenza per anziani per non far sentire soli gli ospiti durante le feste.

Lettere e biglietti per non far sentire soli gli anziani delle case di riposo
Cultura Martesana, 16 Dicembre 2020 ore 16:46

Sarà un Natale diverso. Saranno festività in cui probabilmente non si potranno andare a trovare i nonni. Se poi questi si trovano in una residenza per anziani il “probabilmente” diventa sicuramente. E così a Cassina de’ Pecchi c’è qualcuno che ha pensato a un modo per non farli sentire soli.

Biglietti di auguri per i nonni

L’autore dell’iniziativa è Francesco Cau, che ha lanciato la proposta di realizzare tanti biglietti di auguri e recapitarli alla casa famiglia Anni azzurri – Il melograno. “Abito a poche decine di metri dalla casa di riposo – ha spiegato – Fino ad alcuni mesi fa vedevo passeggiare i nostri anziani lungo l’isolato che costeggia la residenza, ma questo non avviene più almeno dallo scorso febbraio quando sono state chiuse le porte agli ospiti esterni a causa della pandemia”.

“La sofferenza di non poter abbracciare i propri cari”

“La sofferenza maggiore per gli anziani è quella di non poter abbracciare e vedere di persona i propri parenti, aumentando in loro il senso di abbandono – ha proseguito –  Oltre agli anziani, anche i bambini sono sicuramente quelli che più stanno soffrendole conseguenze drammatiche che la pandemia ha imposto alla nostra nuova quotidianità. Perché allora non unire queste due generazioni, il passato e il futuro della nostra comunità, in un abbraccio virtuale? E’ così che è nata l’idea di coinvolgere i bambini dell’asilo nido “Qui Quo Qua”. Le educatrici dell’asilo hanno subito colto il significato di questa iniziativa e hanno fatto realizzare diversi disegni e lavoretti ai bimbi che nei giorni scorsi ho consegnato personalmente agli educatori dell’Rsa”.

Una proposta per tutti

Gli anziani hanno gradito tantissimo la sorpresa. Ognuno di loro ha ricevuto un disegno che è stato poi conservato da ciascun ospite gelosamente sul comodino di fianco al letto. Di qui la proposta: “Continuiamo a colorare di gioia e rendere speciali le giornate dei nostri anziani – ha concluso Cau –  Un piccolo gesto, sicuramente alla portata di tutti, che può trasmettere un po’ di umanità e speranza inviando una cartolina , un disegno , una dedica , un biglietto d’auguri natalizio a Residenza Anni Azzurri Melograno via Napoli 2 20060 Cassina De’ Pecchi, oppure un’email  a educatori.melograno@anniazzurri.it.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità