Cultura

L'appello ai trezzesi a sostegno della bellezza

L'appello ai trezzesi a sostegno della bellezza
Cultura Martesana, 26 Settembre 2017 ore 19:05

Torna l’iniziativa RetiPiù a sostegno del patrimonio culturale e artistico: 175.000 euro per la conservazione e la promozione della cultura e dell’arte nei comuni in cui Retipiù è concessionaria del servizio pubblico di distribuzione gas.

In particolare su Trezzo si è deciso di puntare tutto sul recupero della posterla, porta di accesso per i camminamenti delle guardie di ronda, oggi ancora incellofanata e messa in sicurezza da un ponteggio.

Dopo tante vicissitudini e disavventure, il Castello Visconteo sta ora tornando al centro di interessi culturali e turistici di Milano e della Regione Lombardia.

Consapevole dell’importanza di questo patrimonio e delle potenzialità che lo stesso offre l’Amministrazione Comunale di Trezzo sull’Adda ha avviato da anni un programma di restauro e riqualificazione del complesso monumentale finalizzato da un lato a salvaguardarlo dal progressivo ed inesorabile degrado e dall’altro a garantirne la conoscenza e la fruizione al pubblico, estendendo gradualmente l’accessibilità a vaste aree del complesso fino ad oggi interdette.

In continuità e coerenza con le recenti iniziative di restauro e riqualificazione della imponente Torre di guardia si colloca il progetto oggetto dell’intervento, finalizzato alla “messa in sicurezza” degli ambiti fortificati attigui.

Gli interventi di restauro sul corpo della Posterla saranno finalizzati alla messa in sicurezza delle strutture murarie degradate e ad una corretta regimentazione delle acque meteoriche che attualmente si infiltrano nei corpi murari determinando gravi fenomeni di disgregazione e distacco dei paramenti.

Sarebbero necessari quindi, circa 200mila euro (una cifra che si abbatterebbe notevolmente per il Comune se Trezzo vincesse il Retipiù) per la rimozione dei riempimenti in terra presenti sulla copertura del manufatto, impermeabilizzazione del piano di copertura, interventi di restauro conservativo e di messa in sicurezza strutturale a livello dei paramenti murari perimetrali e di pulitura dei materiali lapidei

Gli utenti hanno tempo fino  al 15 novembre per scegliere l'opera da valorizzare, attraverso un semplice sistema di voto online, a quale progetto assegnare il contributo e quindi in che modo rendere più bello e vivo il proprio territorio.

Il contributo sarà attribuito ai progetti che raccoglieranno il maggior numero di consensi espressi dai cittadini.


Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter