Menu
Cerca
Servizio

Il Solidarmarket di Cassano può finalmente aprire i battenti

Raggiunta l'intesa fra il Comune di Cassano d'Adda e la scuola primaria Guarnazzola. Si terrà nel locale dell'ex mensa. L'inaugurazione è prevista breve.

Il Solidarmarket di Cassano può finalmente aprire i battenti
Cultura Cassanese, 08 Maggio 2021 ore 16:25

Raggiunta l'intesa fra la scuola e il Comune, il Solidarmarket di Cassano d'Adda può finalmente aprire i battenti negli spazi dell'ex mensa della Primaria Guarnazzola.

Il Solidarmarket di Cassano d'Adda può finalmente aprire i battenti

Si svolgerà nelle prossime settimane l’inaugurazione del Solidarmarket, inizialmente prevista per domenica 8 marzo 2020 in occasione della Civil-week, fermata prima dall'arrivo dell'emergenza pandemica e poi dalla sospensione chiesta da alcuni consiglieri comunali e dal Consiglio di Istituto della scuola Quintino Di Vona. Il progetto nasce all’interno del Forum delle associazioni di volontariato sociale di Cassano d'Adda e vede coinvolte attivamente tanti sodalizi civici da sempre impegnati sul territorio nella raccolta e distribuzione alimenti (Gruppi di volontariato Vincenziano, che fanno da capofila, Acli, S’Apre, Centro di Aiuto alla Vita, Cooperativa Lpk, Banco di solidarietà Piccinini, Conferenza Madonna dei poveri) insieme a più di 80 cittadini volontari che il Forum ha saputo avvicinare in occasione della pandemia e alle altre associazioni aderenti al Forum stesso. Con il Solidarmarket il Forum, in collaborazione con l’Amministrazione, ha voluto dare una risposta concreta alle crescenti esigenze alimentari di tante famiglie bisognose, aggravate dall’emergenza del Covid19, compresi nuclei che non si erano mai avvicinati al servizio sociale e che a causa della perdita del lavoro si sono trovati in grave difficoltà.

Come funziona

Il progetto prevede che, dopo una prima fase di raccolta e distribuzione del cibo e beni di prima necessità alle persone bisognose seguirà una seconda fase dove alle stesse verrà data una tessera a punti con un valore definito in base ad una valutazione tecnica del gruppo di coordinamento delle associazioni e del servizio sociale, e che consentirà alle persone di fissare un appuntamento e scegliere i beni di cui necessitano. Nelle prossime settimane verranno definiti nel dettaglio orari di apertura e modalità che, in ogni caso, terranno conto del Protocollo firmato tra la dirigente Scolastica Maria Miceli e la responsabile del Settore Sociale Alessandra Moretti.

Il servizio completo sulla Gazzetta dell'Adda in edicola e in versione sfogliabile web per pc, smartphone e tablet da sabato 8 maggio 2021.