Cultura

Giornata internazionale della donna una mostra sulla femminilità nello sport

A Cologno Monzese, grazie ai centri Olimpia, una esposizione originale in occasione dell'8 marzo.

Giornata internazionale della donna una mostra sulla femminilità nello sport
Cultura Martesana, 02 Marzo 2018 ore 07:52

Giornata internazionale della donna una mostra sulla femminilità nello sport a Cologno Monzese. A organizzarla, in collaborazione con l'assessorato alla Cultura, sono i Centri Olimpia. Questi hanno messo a disposizione il vasto materiale fotografico e documentale del proprio archivio.

Giornata internazionale della donna

Domani dunque, sabato 3 marzo, alle 17 sarà inaugurata la mostra “Sport è Donna”. L'esposizione, realizzata già negli anni 2000, vuole celebrare il principio della parità dei sessi, introdotta nella Carta dei diritti delle donne nello sport dal Comitato internazionale olimpico.

Rispetto, dignità e parità di diritti

Intende quindi sensibilizzare su valori, riguardanti non solo le donne ma l'intera società. Quali il rispetto reciproco, le pari opportunità, l'eguaglianza nei diritti e il confronto leale che lo sport sostiene. Attraverso le immagini e le diverse testimonianze si propone di richiamare la grazia , la forza e l'umanità della presenza femminile nello sport.

Valori dello sport

“La proposta educativa dei Centri Olimpia è centrata su valori fondanti dello sport come la disciplina , la competizione leale, il superamento di sé e il rispetto delle norme - ha detto il presidente  Emilio Rossi -. Ma centrali sono anche la tolleranza, la solidarietà e il rispetto dell'altro. Tali valori, infatti, aprono alla dimensione della differenza di genere e delle pari opportunità. La mostra vuole dunque essere veicolo di integrazione sociale, culturale e di genere.”

Originalità

“Una mostra originale e di grande qualità che ritrae i tanti aspetti della donna sotto infinite sfumature”, ha detto Dania Perego, assessora allo Sport e alle Pari Opportunità. La mostra, allestita in Sala Crippa di Villa Casati, sarà visitabile dal 4 all'11 marzo (feriali dalle 16 alle 19, sabato e festivi dalle 10.30 alle 12 e dalle 16 alle 19). Ingresso libero al pubblico.