Cultura
Evento

Giornata della Memoria un testimone racconta l'antisemitismo di ieri e di oggi

Alberto Antonio Samakovljia di Pozzuolo Martesana ha raccontato la storia del padre. Ma ancora oggi gli incidono le svastiche sulla portiera dell'auto.

Giornata della Memoria un testimone racconta l'antisemitismo di ieri e di oggi
Cultura Cassanese, 29 Gennaio 2022 ore 09:57

Alberto Antonio Samakovljia è una “seconda generazione” , ovvero figlio di chi la Shoa l’ha vissuta in prima persona. Giovedì, in occasione della Giornata della Memoria, Samakovljia ha deciso di portare davanti all’auditorium di Pozzuolo l’esperienza del padre, Marcello.

Disegnano ancora le svastiche sulla portiera della mia auto

Samakovljia non ha sperimentato l’Olocausto, ma l’antisemistimo, quello che dovrebbe essere un sentimento di altre tempi, c’è ancora. Lo si vede nelle svastiche e nelle forche con la stella di Davide lasciate fuori da casa sua prima che arrivasse a Pozzuolo. Lo si vede ancora, a distanza d’anni, nei bossoli lasciati davanti la sua casa di Comazzo dove vive ora, o nelle croci uncinate incise sulle portiere della sua auto. 

Il legame con Pozzuolo

A lui si deve anche la creazione della Pozzuolese, la squadra di pallacanestro in cui ha militato anche il sindaco, Silvio Giuseppe Lusetti. Ma perché proprio Pozzuolo?

Mi sono spostato perché vivevo in un paese molto chiuso - ha spiegato Samakovljia - Chi veniva da fuori era considerato uno straniero. Non ero riuscito a farmi accettare.

Era mio padre - il racconto di una seconda generazione

Giovedì, in occasione della Giornata della Memoria, Samakovljia ha deciso di portare davanti all’auditorium di Pozzuolo l’esperienza del padre, fuggito per due volte ai campi di concentramento. Il suo è un racconto lungo, ma appassionante.

Chi ha sofferto direttamente, ormai non c’è più. E chi è rimasto è quasi centenario. Tocca a noi ora.

Una responsabilità importante, che Pozzuolo ha voluto riconoscere donandogli, durante la serata, un gagliardetto con i colori del paese: una sorta di cittadinanza onoraria.

Il servizio completo nell'edizione della Gazzetta della Martesana in edicola e nell'edizione sfogliabile online per smartphone, tablet e Pc da sabato 29 gennaio 2022.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter