Cultura
La storia

Dalla Martesana al Grappa a combattere per la Patria: ora in Veneto lo onorano

Dai documenti storici analizzati a Borso del Grappa è emerso un legame con la Martesana e più precisamente con Liscate.

Dalla Martesana al Grappa a combattere per la Patria: ora in Veneto lo onorano
Cultura Melzese, 06 Ottobre 2021 ore 10:51

Borso del Grappa è un Comune di cinquemila abitanti in provincia di Treviso e sorge in un territorio che è stato uno degli snodi centrali della Prima guerra mondiale. Una lunga ricerca storica portata avanti parallelamente al progetto di riqualificazione del cimitero militare che sorge nel borgo ha rivelato un legame con la Martesana e nello specifico con Liscate.

Borso del Grappa ricorda anche un liscatese

Il Monte Grappa è uno dei luoghi simbolo della Grande guerra. Lì ci furono cruente battaglie, vennero scavate trincee e numerosi paesi vennero distrutti dalla furia del conflitto. Com'è naturale che sia, sorsero in quella zona numerosi cimiteri, ultima casa di centinaia di soldati partiti da tutta Italia. Alcuni erano cimiteri da campo, altri più strutturati e ordinati. Terminato il conflitto, negli anni successivi vennero gradualmente smantellati. I caduti vennero infatti portati nei sacrari, come per esempio quello di Redipuglia.

A Borso del Grappa questo non accadde. Lì si trova ancora un cimitero militare con cappella e oratorio. Un unicum in tutto il Trevigiano, che lo scorso anno il Comune ha deciso di riqualificare. Non solo, grazie all'impegno di decine di volontari, si è deciso di provare a risalire a chi riposa in quel cimitero, contattando per ognuno il Comune di provenienza. Non è stato un lavoro facile: l'unico registro disponibile parla di 255 soldati, anche se le stime restituiscono un numero molto più alto (almeno 700). Tra loro si è scoperto anche esserci un liscatese.

Si tratta di Serafino Chiodi, nato il 19 luglio 1897 a Liscate, morì per le ferite riportate in combattimento nella 15esima sezione Sanità il 7 dicembre 1917: aveva vent’anni. Il 10 ottobre, durante la cerimonia di inaugurazione dei lavori effettuati al cimitero, gli verrà reso onore.

Il servizio completo nell'edizione della Gazzetta della Martesana in edicola e nell'edizione sfogliabile online per smartphone, tablet e Pc da sabato 11 settembre 2021.