Dai detective della storia nuove rivelazioni sui martiri di Cassano d’Adda

Oggi, sabato 25 gennaio 2020 dalle 21 al Teca, in occasione delle celebrazioni per la Giornata della memoria, verrà aggiunto un altro tassello sulla ricerca storica legata agli ebrei catturati in città e uccisi nei campi di sterminio nazisti.

Dai detective della storia nuove rivelazioni sui martiri di Cassano d’Adda
Cassanese, 25 Gennaio 2020 ore 17:00

Nuove rivelazioni dai detective della storia sugli ebrei catturati a Cassano d’Adda nel 1943 e in seguito deportati nei campi di sterminio nazisti

I detective della storia raccontano degli ebrei catturati a Cassano

Un altro tassello della lunga e affascinane ricerca che un pool di investigatori della storia sta portando avanti in città legato al triste destino di dieci ebrei catturati a Cassano durante la Seconda guerra mondiale, deportati e infine uccisi nei campi di sterminio nazisti, sta per essere aggiunto a un drammatico mosaico. Una volta finito potrà infatti fare luce su una delle pagine più tristi della storia cassanese e ridare al tempo stesso volti e dignità alle vittime della barbarie. Oggi, sabato, dalle 21 al Teca, in occasione delle celebrazioni per la Giornata della memoria (evento internazionale che ricorre ogni anno il 27 gennaio a ricordo della liberazione del campo di sterminio di Auschwitz e di tutte le vittime del regime) Nicolas Ceruti, regista di Ilinx teatro, prima di aprire il reading (gratuito), intitolato «il fumo saliva lento», dedicato alle drammatiche esperienze di Liliana Segre e Primo Levi, deportati italiani sopravvissuti alla Shoah, presenterà al pubblico il nuovo capitolo del laboratorio di Drammaturgia di comunità e del progetto di ricerca sui dieci cittadini italiani di religione ebraica arrestati a Cassano d’Adda.

Clicca qui per tornare alla home page e leggere altre notizie del giorno.

Video più visti
Foto più viste
Top news regionali
Il mondo che vorrei
Amici della neve