lavori in corso

Cernusco: la Casa delle Arti pronta a risplendere

Il sindaco Zacchetti: "Sarà l'eccellenza che la nostra città merita".

Cernusco: la Casa delle Arti pronta a risplendere
Cultura Martesana, 11 Agosto 2021 ore 14:10

La Casa delle Arti di Cernusco sul Naviglio è pronta a fare il salto di qualità. Proprio in questi giorni sono in corso i lavori nella struttura, e ad aggiornare sullo stato delle opere è stato il primo cittadino Ermanno Zacchetti.

Casa delle Arti di Cernusco pronta al grande salto

Nei giorni scorsi il primo cittadino ha effettuato un sopralluogo  con i tecnici comunali alla Casa delle Arti per definire il primo dei due lotti di interventi di infrastrutturazione del palcoscenico, che comprenderà l’installazione di un’americana attrezzata, di un fondale, di quinte e arie e di un faro teatrale, mentre il secondo lotto riguarderà gli impianti audio-video.

La Casa delle Arti con i suoi 220 posti a sedere ha ospitato artisti di fama mondiale, tutti affascinati dalla perfetta acustica, ma fin dalla sua consegna nei primi anni Duemila non sono mai state realizzate le dotazioni necessarie per renderla struttura completa per ogni tipo di spettacolo: lo facciamo ora. Perché come abbiamo fatto per tanti luoghi della città, dai centri sportivi ai parchi gioco pubblici, anche per quelli della cultura abbiamo voluto aggiornare i presupposti per un’offerta d’eccellenza, come Cernusco sul Naviglio merita

Entusiasta per la situazione anche l'assessore alla partita Mariangela Mariani

 È dall'inizio di questa consiliatura, purtroppo, che i fondi messi a capitolo per questi interventi alla Casa delle Arti venivano poi dirottati su altre opere ritenute più urgenti. Adesso - Covid permettendo - confido di poter ritornare al più presto a  organizzare in questo bellissimo spazio concerti e spettacoli teatrali. Grazie a tutti coloro che in questi anni in Consiglio comunale, sia tra le file della maggioranza (i consiglieri di Vivere Cernusco) ma anche tra quelle di opposizione (soprattutto il consigliere Daniele Cassamagnaghi), hanno sostenuto e sollecitato questi interventi, necessari a valorizzare adeguatamente questo amatissimo spazio culturale.