“Artisti in vetrina”, a Cologno la sesta edizione del concorso di Corti teatrali, per compagnie dilettantistiche 

“Artisti in vetrina”, a Cologno la sesta edizione del concorso di Corti teatrali, per compagnie dilettantistiche 
24 Maggio 2017 ore 23:14

Le “MasKere” di Opera, “Il socco e la maschera” di Segrate, “Da lì a qui teatro” di Cassina de Pecchi e la compagnia “Spazio qua” di Milano: sono le 4 compagnie teatrali che venerdì sera calcheranno il palco del cineteatro di via Volta, per la sesta edizione del concorso di Corti teatrali, alternandosi in performance, ciascuna nell’attesa della scelta della giuria, che premierà la migliore rappresentazione teatrale.

“Volevamo portare un po’ di teatro a Cologno”, ha raccontato Cesare Ghezzi, presidente della Pro Loco, che insieme a Gian Alessio Esposito, ex-presidente della F.I.T.A. (Federazione Italiana Teatro Amatori), fece partire a suo tempo l’iniziativa.

Un appuntamento, a ingresso gratuito, con gli “Artisti in vetrina”, presso Cineteatro Peppino Impastato, alle 20.45, dove ogni compagnia terrà la scena per circa mezz’ora.

Evento organizzato dalla Pro Loco cittadina, in collaborazione con l’Associazione Onlus AUSER (autogestione servizi), con la F.I.T.A. (Federazione Italiana Teatro Amatori) di Milano e con il patrocinio del Comune di Cologno Monzese.

“Verrà messa in scena un’unica commedia – ha spiegato Cesare Ghezzi– Quest’anno, al contrario delle scorse edizioni abbiamo scelto, insieme a Mauro Troppo (presidente della F.I.T.A), la stessa opera per tutti”.

Si tratta della commedia “Miseria bella” di Peppino De Filippo, un testo napoletano (che racconta, in modo comico, la vita di due artisti ridotti alla fame, mandando così un messaggio sull’arte e sulla scelta di essere artista), sarà rappresentata liberamente da ogni compagnia.

Inoltre quest’anno ci sarà un’altra modifica: insieme alla giuria, anche il pubblico avrà la possibilità di votare lo spettacolo preferito, all’interno del concorso, dove il vincitore sarà premiato con 300 euro, mentre agli altri attori amatoriali verrà consegnato l’attestato di partecipazione.

“Un evento che ha sempre portato una buona successo” – ha aggiunto Cesare Ghezzi. – Questa manifestazione ha l’intento di rivalorizzare le arti di scena, dando la possibilità, a chiunque voglia partecipare, di raccontarsi, mostrando le sue abilità sul palco”.


Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia