A Vaprio si studia il verde a misura di Fido

Successo per la seconda serata della rassegna pensata per migliorare la convivenza tra padroni e amici a quattro zampe.

A Vaprio si studia il verde a misura di Fido
Trezzese, 20 Aprile 2018 ore 20:04

Serata da tutto esaurito, mercoledì a Vaprio, per conoscere i segreti per avere un giardino a misura di Fido. Era il secondo appuntamento della rassegna educativa legata al rapporto fra cane e uomo.

 Ecco come Fido può stare con piante e fiori

L’educatore cinofilo Luca Spennacchio  relatore della serata, ha preso in esame l’etogramma del cane,invitando a collegare certi comportamenti, che sembrano semplici  dispetti, alla reale natura dell’animale. Invece, l’agronomo Luca Pederiali ha illustrato alcune scelte vincenti per avere un giardino “a prova di cane”. Ha  elencato sia  strategie preservanti il manto erboso sia molte piante irritanti o pericolose, da evitare durante la progettazione dello spazio verde.

Il diktat: no ai prodotti chimici

Sconsigliato qualsiasi prodotto chimico, e anche la pacciamature effettuata con  noce di cocco. La Direttrice del canile di Pozzo, convenzionato con Vaprio e presente all’incontro, Emanuela Caldiroli,  ha chiuso la serata con una simpatica considerazione. “Così come siamo pronti a farci stravolgere la vita affettiva dall’arrivo di un cane, dovremmo essere pronti a stravolgere anche  il giardino, per ospitare il nostro amico a quattro zampe in sicurezza”.

 

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia