Cultura
Appuntamenti

A Cernusco sul Naviglio torna il festival della musica con sei concerti gratuiti e due eventi

La direttrice artistica Simona Rosella Guariso è tornata a proporre la rassegna dedicata a Verdi che aveva dovuto annullare nel 2020 per la pandemia

A Cernusco sul Naviglio torna il festival della musica con sei concerti gratuiti e due eventi
Cultura Martesana, 25 Gennaio 2023 ore 10:29

A Cernusco sul Naviglio torna il Festival verdiano che nella sua terza edizione avrà come titolo “L’uomo, la terra e il genio creatore”. Una "creatura" della direttrice artistica Simona Rosella Guariso, che lo ha organizzato con il supporto dell'Amministrazione comunale.

Sei concerti gratuiti

Sei gli appuntamenti musicali che si terranno tutti (fatta eccezione per il concerto d'organo) alla Casa delle Arti di via De Gasperi. Eccoli nel dettaglio.

  • Si partirà il 4 febbraio alle 11 con una conferenza-evento sul tema “Verdi e il mistico silenzio della terra”. In programma ci saranno un racconto verdiano di Eduardo Rescigno (uno dei massimi esperti del maestro di Busseto, da poco residente in città), respiri musicali verdiani con la violoncellista Ina Schlüter e il pianista Luca Riva, una sorpresa dimenticata del Verdi maturo con il Coro “Mandi ninine”. Il direttore è Giorgio Brambilla
  • Domenica 5 febbraio alle 16 si terrà “Verdi e le sue arie indimenticabili” con la scuola pianistica di Guariso e lo scrittore cernuschese Mauro Raimondi come voce narrante.
  • Sabato 11 febbraio  alle 21 ci si sposterà nella chiesa di Santa Maria Assunta con il concerto d'organo “Verdi, la musica e il sacro”. Si esibirà Dino Rizzo, musicista conterraneo di Verdi.
  • Domenica 12 febbraio alle 16 ci sarà una variazione sul tema: niente concerto, ma un film. Sarà proiettata una pellicola del 1938, “Divine Armonie”, sulla biografia del giovane Verdi. Partecipano Maria Pia Ferraris, archivista e conservatrice dell’Archivio Storico Ricordi, e Ampelio Vimercati, collezionista busserese, con la sua collezione verdiana.
  • Sabato 18 febbraio alle 21 si torna alla musica ma si cambia registro. In programma c'è “Verdi in Jazz” con un quintetto d'accezione: al clarinetto Paolo Tomelleri, al trombone Rudy Migliardi, al pianoforte Davide Corini, al contrabbasso Luca Garlaschelli e alla batteria Tommy Bradascio.
  • Venerdì 24 febbraio alle 19.30 si passerà all'arte culinaria. L'appuntamento è “A cena con il Maestro Verdi”, con piatti tipici e curiosi aneddoti raccontati da Gianpaolo Zeccara.
  • Sabato 4 marzo alle 21 si torna ai concerti, questa volta orchestrale, con "Verdi, e l’opera a mezza voce”. Interverrà l'orchestra del Collegio Borromeo (direttore: Denis Zanchetta; flauto solista: Paola Fre; clarinetto solista: Maurizio Trapletti; oboe solista: Fabien Thouand)
  • Domenica 12 marzo alle 16 evento di chiusura con l'esibizione della direttrice artistica: “Il Pianoforte a 4 mani evoca la magia del bel canto e dell’orchestra” con il duo Pianistico Svar composto da Simona Rosella Guarisio, appunto, e Carlo Balzaretti. le sottolineature sono di Eduardo Rescigno

Si tratta, con piccoli ritocchi, del programma (con gli stessi protagonisti) che era stato pensato per il 2020 e che non aveva potuto più essere proposto per via della pandemia.

(Nella foto Simona Rosella Guariso)

Seguici sui nostri canali