Menu
Cerca
L'ultimo saluto

“Vivere nel verde” dice addio ad Andreino Cereda

E' stato uno dei fondatori del sodalizio nel 2008.

“Vivere nel verde” dice addio ad Andreino Cereda
Cronaca Martesana, 13 Aprile 2021 ore 16:27

Se n’è andato all’età di 67 anni Andreino Cereda, uno dei fondatori del gruppo vicino all’ambiente di “Vivere nel verde” di Cambiago.

Andreino Cereda, addio a 67 anni

Cambiago in lutto per la scomparsa di un caposaldo del gruppo che dal maggio del 2008 ha contribuito a diffondere la cultura ambientalista e il rispetto della natura in paese. I funerali si sono svolti lunedì: presenti oltre ai famigliari e gli amici, anche i componenti del sodalizio che lo ha visto presidente per ben due mandati, fino al 2016 e fra i sette soci fondatori.

 

Il saluto durante la cerimonia

Gli amici di “Vivere nel verde” lo hanno voluto ricordare con una lettera che è stata letta dall’attuale presidente del gruppo, Pietro Ronchi. Poche righe molto toccanti in ricordo del caro amico.

“Caro Andreino, il tuo amore per la natura, il verde e per il nostro paese, ha fatto di te uno dei padri fondatori del gruppo Vivere nel verde. In questi anni ci hai sempre spronato a dare il meglio di noi, per curare, mantenere e ingrandire gli spazi cittadini, con la stessa passione con cui ti occupavi del giardino di casa. Eri indomito e non ti lasciavo condizionare dai problemi che ti affliggevano, riuscivi a conciliare i tuoi impegni di nonno con quelli del gruppo, ritagliandoti una giornata da dedicare al Verde. Di fronte alla trascuratezza di questi tempi nei confronti dell’ambiente, non ti arrendevi, sempre pronto a richiamare e sollecitare al dovere chi era tenuto a prendersene cura. Eri un trascinatore nel nostro gruppo, nel fare, nel discutere, nel risolvere i problemi, sapevi creare un clima di amicizia e collaborazione. Le nostre infinite discussioni che tu iniziavi in italiano e finivi in dialetto si concludeva sempre con: “Dai bagai, andem a tajà l’erba.

Caro Andreino, sei il primo fra noi che ci saluta, che si incammina verso la casa del Padre, il quale, siamo sicuri, conoscendoti da sempre e meglio di tutti noi, ti riserverà un angolo, dove ti lascerà coltivare erba e fiori e piante, nel suo giardino in cielo. buon cammino. Noi ci ricorderemo di te e tu abbi cura dei tuoi cari e di tutti noi. Gli amici di Vivere verde”:

Condividi