Menu
Cerca
Il caso

Violazione delle norme anti-Covid: a Cologno la Polizia Locale chiude cinque attività in pochi giorni

Servizio in borghese degli agenti, che si sono finti anche dei clienti: saracinesche giù per bar, negozi e un centro massaggi.

Violazione delle norme anti-Covid: a Cologno la Polizia Locale chiude cinque attività in pochi giorni
Cronaca Martesana, 08 Aprile 2021 ore 09:08

Violazione delle norme anti-Covid: a Cologno Monzese la Polizia Locale chiude cinque attività in pochi giorni. Servizio in borghese degli agenti, che si sono finti anche dei clienti: saracinesche giù per bar, negozi e un centro massaggi.

Cinque attività chiuse in pochi giorni

I primi provvedimenti sono stati emessi venerdì 2 aprile 2021; l’ultimo ieri, mercoledì 7 aprile. Per tutti sono scattati l’ormai “classico” verbale da 400 euro e la sospensione provvisoria dell’attività per cinque giorni. A eseguire i controlli che hanno poi portato alle chiusure sono stati gli agenti del Nucleo annonario del Comando del Polo della Sicurezza, che si sono mossi a seguito di segnalazioni: non solo da parte dei residenti, ma anche di alcuni esercenti (la stragrande maggioranza) che invece le regole anti-Covid le rispettano, nonostante costino loro grandi sacrifici e sofferenze.

Tre negozi, un bar e un centro massaggi

Venerdì a ricevere la visita della Polizia Locale sono stati un centro massaggi in via Per Imbersago e il bazar Fox City di viale Liguria. Nel primo caso un agente in borghese si è finto un cliente, chiamando per fissare un appuntamento. Arrivato sul posto, assieme a lui hanno varcato la soglia anche i colleghi in divisa. Questa tipologia di attività dovrebbe rimanere chiusa per l’emergenza sanitaria. Prima la stessa sorte (chiusura per cinque giorni e verbale) era toccata anche al punto vendita di viale Liguria: è stato accertato che mettesse in vendita tipologie di merce non consentite, come l’abbigliamento.

Sabato 3 aprile, a essere controllato è stato anche un altro negozio, gestito da cinesi, l’Idea Casa di viale Emilia: anche in questo caso gli agenti sono riusciti facilmente ad acquistare pantaloni, magliette e altri capi.

I controlli non si sono fermati nemmeno lunedì 5 aprile, a Pasquetta. Anzi: proprio in occasione del giorno festivo il lavoro degli agenti è aumentato. Alle 12 la Locale è intervenuta in corso Roma, in un bar dove era in pieno svolgimento un aperitivo con tanto di ciotoline con gli snack posizionate sui tavolini all’aperto.

Mercoledì, infine, la chiusura per cinque giorni e la multa da 400 euro sono state notificate all’outlet Promoclub di corso Europa: anche in questo caso venivano messe in vendita tipologie di prodotti non consentite.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli