Il caso

Vimodrone diventa “Stalingrado della Martesana”: Rifondazione ha due consiglieri

La frattura in maggioranza ha portato alla nascita di un nuovo (e corposo) gruppo consiliare di sinistra

Vimodrone diventa “Stalingrado della Martesana”: Rifondazione ha due consiglieri
Martesana, 31 Ottobre 2020 ore 17:36

Vimodrone diventa “Stalingrado della Martesana”: Rifondazione Comunista con due consiglieri. La frattura in maggioranza ha portato alla nascita di un nuovo (e corposo) gruppo consiliare di sinistra.

A Vimodrone Rifondazione fa il “pieno” di consiglieri

Un caso se non unico, di certo raro in Italia. Nel Consiglio comunale di Vimodrone è nato il gruppo di Rifondazione Comunista-Sinistra Europea, che conta ben due esponenti: il neo capogruppo Marco Messineo, entrato nel parlamentino durante la scorsa seduta dopo il passaggio in Giunta di Andrea Citterio, e Aurelio Lamorte. Giovedì, a seguito delle dimissioni del consigliere di Vimodrone sei tu Michele Pugliese, Lamorte è entrato in aula (la seduta si è tenuta infatti in streaming) annunciando subito la sua fuoriuscita da Vimodrone sei tu e il passaggio nella neo formazione di sinistra. Insomma, Vimodrone si è trasformata così in “Stalingrado della Martesana” e la lista maggioritaria che sostiene il sindaco Dario Veneroni ha dovuto dire addio a un altro suo esponente.

Come cambia ora la maggioranza (che perde pezzi)

La nascita del gruppo di Rifondazione è figlia della frattura in maggioranza nata dopo il siluramento dell’assessore Luigi Verderio, iscritto da sempre al Prc e rimosso per far posto al giovane (e dem) Citterio. Al momento la maggioranza è composta da sei consiglieri di Vimodrone sei tu, da due de Il Ponte e da altrettanti di Vimodrone Futura, compreso il presidente del Consiglio Paola Gallarotti.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

 

 

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia