Il caso

Vimodrone diventa "Stalingrado della Martesana": Rifondazione ha due consiglieri

La frattura in maggioranza ha portato alla nascita di un nuovo (e corposo) gruppo consiliare di sinistra

Vimodrone diventa "Stalingrado della Martesana": Rifondazione ha due consiglieri
Cronaca Martesana, 31 Ottobre 2020 ore 17:36

Vimodrone diventa "Stalingrado della Martesana": Rifondazione Comunista con due consiglieri. La frattura in maggioranza ha portato alla nascita di un nuovo (e corposo) gruppo consiliare di sinistra.

A Vimodrone Rifondazione fa il "pieno" di consiglieri

Un caso se non unico, di certo raro in Italia. Nel Consiglio comunale di Vimodrone è nato il gruppo di Rifondazione Comunista-Sinistra Europea, che conta ben due esponenti: il neo capogruppo Marco Messineo, entrato nel parlamentino durante la scorsa seduta dopo il passaggio in Giunta di Andrea Citterio, e Aurelio Lamorte. Giovedì, a seguito delle dimissioni del consigliere di Vimodrone sei tu Michele Pugliese, Lamorte è entrato in aula (la seduta si è tenuta infatti in streaming) annunciando subito la sua fuoriuscita da Vimodrone sei tu e il passaggio nella neo formazione di sinistra. Insomma, Vimodrone si è trasformata così in "Stalingrado della Martesana" e la lista maggioritaria che sostiene il sindaco Dario Veneroni ha dovuto dire addio a un altro suo esponente.

Come cambia ora la maggioranza (che perde pezzi)

La nascita del gruppo di Rifondazione è figlia della frattura in maggioranza nata dopo il siluramento dell’assessore Luigi Verderio, iscritto da sempre al Prc e rimosso per far posto al giovane (e dem) Citterio. Al momento la maggioranza è composta da sei consiglieri di Vimodrone sei tu, da due de Il Ponte e da altrettanti di Vimodrone Futura, compreso il presidente del Consiglio Paola Gallarotti.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE