Commemorazione

Vignate ricorda Barbara, la “principessa” portata via dal Covid-19

Una festa per dire grazie a Barbara Bergami, colonna della Pubblica assistenza Cittadini vignatesi scomparsa a causa del Coronavirus.

Vignate ricorda Barbara, la “principessa” portata via dal Covid-19
Melzese, 31 Agosto 2020 ore 11:13

Nel giorno del suo compleanno, i volontari della Pubblica assistenza Cittadini vignatesi, amici e autorità di Vignate hanno voluto ricordare Barbara Bergami, la volontaria in tuta arancione scomparsa a causa del Covid-19.

Vignate ricorda Barbara

Ieri, domenica 30 agosto 2020, la sede della Pa ha ospitato un piccolo momento di commemorazione della loro storica volontaria, la “Principessa Sissi” come erano soliti chiamarla affettuosamente i militi dell’ambulanza vignatese. Nel piazzale di quella che era la seconda casa per Barbara, il presidente del sodalizio Gianfranca Bolzoni ha radunato i volontari e i dipendenti, ma anche tanti amici che nel corso degli anni hanno imparato a voler bene alla vulcanica ragazza. Tra i suoi amici, su un tavolo, la foto dei Barbara sorridente, lei che quest’anno avrebbe festeggiato i 25 anni di militanza nell’associazione di cui era colonna e membro insostituibile.

“Grazie per quello che hai fatto”

All’interno della sede è stato proiettato un video che raccoglieva tutti gli scatti di 25 anni di servizio di Barbara. Prima del rinfresco offerto dalla Pa, però, si è tenuto un momento di ricordo e di ringraziamento per la volontaria.

Ti ringraziamo per quello che hai dato in questi 25 anni. Tu eri solita ripetere: “La vita non è la festa migliore, ma visto che ci siamo ora balliamo”. Adesso balleremo anche per te, ricordando il tuo sorriso, la tua disponibilità e la tua energia.

Ha ricordato il presidente Bolzoni. Particolarmente forte e significativo il ricordo di un collega, Corrado, dipendente della Pubblica assistenza tra i primi ad accogliere Barbara 25 anni fa.

Arrivavi prima in tutto. Ti dedicavi prima al tuo prossimo, prima agli altri volontari specialmente ai nuovi che arrivavano, prima ai pazienti che soccorrevi. Eri sempre presente in tutto. Tu sei sempre stata vicino a chi ne aveva bisogno e oggi ci mancano le tue urla, la tua voce, i tuoi cazziatoni. Oggi continueremo il lavoro che ti è costato sacrificio perché continui, e continuerai, a far parte di ogni scelta della tua Pubblica Assistenza.

Il saluto delle autorità

Presente all’appuntamento anche il sindaco Paolo Gobbi che ha lasciato un pensiero sugli ultimi giorni di Barbara, sui messaggi scambiati da un letto di ospedale in cui lei ribadiva la sua voglia di dedicarsi all’associazione. Diverse le autorità presenti, tra cui il presidente di Anpas Lombardia Luca Puleo, il parroco vignatese don Luigi Citterio insieme a don Marco Fumagalli, ma anche tanti cittadini che hanno voluto esprimere la propria vicinanza e solidarietà. Al termine del ricordo il presidente Bolzoni ha voluto consegnare la targa di riconoscimento per i 25 anni di servizio di Barbara nella Pa alla sorella, un segno di continuità, di rispetto e riconoscenza per quello che la vignatese ha fatto.

13 foto Sfoglia la gallery

TORNA ALLA HOME. 

 

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia