Lutto in paese

Vignate piange il suo amato fotografo. Addio Edo Barattieri

Oggi, martedì, il funerale del 78enne al centro sportivo di via Lazzaretto. Centinaia di persone per il fondatore del Vignate Calcio.

Vignate piange il suo amato fotografo. Addio Edo Barattieri
Melzese, 06 Ottobre 2020 ore 17:21

Un occhio attento sulla storia, sul presente e sul futuro di Vignate. Un uomo appassionato, impegnato, innamorato del suo paese. La comunità piange la scomparsa di Edoardo Barattieri.

Follaper il suo funerale

Tutti a Vignate conoscevano Edo, lo stimavano e gli volevano bene. Oggi, martedì 6 ottobre 2020, oltre un centinaio di persone alle 15 si è ritrovato al campo sportivo di via Lazzaretto per l’ultimo saluto. Un funerale sentito e partecipato, officiato dal parroco don Luigi Citterio sul campo da calcio con i parenti, gli amici e i conoscenti ad affollare la pista, le tribune e l’esterno dello stadio. Un segno dell’affetto e della stima per Barattieri.

Il fotografo di Vignate

Edoardo, 78 anni, da tutti è stato ricordato come il fotografo di Vignate. Non solo la sua passione, che ha portato avanti come fotoreporter per il Corriere della Sera e a livello personale immortalando i ricordi di generazioni di vignatesi. La fotografia per Barattieri era un grande amore. Il suo occhio sapeva immortalare la realtà e le emozioni, le sue foto hanno raccontato la storia del paese di cui era profondamente innamorato.

Fu tra i fondatori del Vignate Calcio

Passione per la fotografia che faceva il paio con il suo amore per il calcio, ma soprattutto per i giovani. Per loro, infatti, era stato tra i fondatori del Vignate Calcio nel 1967. Una società di cui ha sempre fatto parte, rivestendo ruoli di ogni tipo. Da guardalinee a magazziniere, passando per tuttofare e, ovviamente, fotografo ufficiale. Negli anni della crisi e del fallimento dell’associazione, Barattieri si battè in prima linea per i ragazzi, affinché non pagassero le cole altrui costretti ad emigrare in altre società. Per questo al suo funerale di fianco al feretro c’erano proprio i ragazzi del Vignareal, i calciatori della società sorte dalle ceneri della precedente.

“Resterai nella memoria del paese”

Presente al funerale anche il sindaco Paolo Gobbi che ha voluto rendere merito a un concittadino che, per il suo lavoro e per l’impegno per la comunità nel 2007 aveva ottenuto la benemerenza civica dell’Ambrogino d’oro.

Adesso sono sicuro che sei qui con noi, perché con la tua macchina fotografica non hai mai mancato ad un appuntamento importante per il paese. E tu sei una persona importante per Vignate, nel ricordo e nella memoria.

ha detto il primo cittadino

Hai sempre avuto un occhio sul passato per ricordarci chi siamo e da dove veniamo. Grazie ai tuoi scatti possiamo conoscere la storia delle nostre cascine, pochi scatti significativi che erano per te una forma d’arte. Sei sempre stato dalla parte dello spettatore, ma con il ruolo fondamentale di imprimere sulla pellicola la storia di tutti noi.

8 foto Sfoglia la gallery

TORNA ALLA HOME. 

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia