Cronaca

Cacciati altri mendicanti molesti: Mini Daspo vicini a quota 200

La Polizia locale ha emesso due nuovi ordini di allontanamento: fermato anche un profugo nigeriano colpito dall'ordine di espulsione dall'Italia perchè non approvato lo status di rifugiato politico

Cacciati altri mendicanti molesti: Mini Daspo vicini a quota 200
Cronaca Sesto, 20 Febbraio 2018 ore 14:09

I "mini Daspo" a Sesto San Giovanni hanno ormai quasi raggiunto la quota record di 200. Questa mattina, martedì, la Polizia locale ha infatti emesso due nuovi ordini di allontanamento nei confronti di mendicanti molesti. Tra i cacciati un profugo nigeriano colpito dall'ordine di espulsione dall'Italia perchè non approvato il suo status di rifugiato politico.

Agenti in borghese in azione in centro e al Rondò

E' stata una giornata di inteso lavoro per i vigili impegnati in un servizio in borghese di prevenzione del commercio abusivo e dell'accattonaggio molesto. Gli agenti hanno fermato due invidui, entrambi africani, che stavano chiedendo l'elemosina in modo pressante ai passanti, in particolare agli anziani, davanti ai negozi in via 20 Settembre e in via Dante.

Fermati un senegalese e un nigeriano

Il primo a essere fermato nel quartiere Rondò è stato un senegalese di 20 anni, residente a Milano. I suoi documenti erano in ordine, ma questo non gli ha evitato la multa per l'accattonaggio molesto e l'ordine di allontanamento di 48 ore. Il secondo, invece, è stato fermato nella centralissima via Dante. In questo caso si è trattato di un nigeriano classe 1981, ufficialmente domiciliato a Bergamo. Dai controlli è emerso che l'uomo era colpito da un ordine di espulsione dal Paese perchè è stata rigettata la sua domanda di rifugio politico in Italia. E' stato quindi anche accompagnato in Questura per le pratiche di espulsione.

I Mini Daspo sono arrivati a 194

Con le operazioni di questa mattina, il numero complessivo di "mini Daspo" è salito a 194. Questo dalla scorsa estate quando il sindaco Roberto Di Stefano ha emesso l'ordinanza che introduce gli allontanamenti per chi fa commercio abusivo, pratica l'accattonaggio o realizza bivacchi sul suolo pubblico.