Vaprio, la Sovrintendenza dice "sì", l’ex Tavazzani andrà giù

Vaprio, la Sovrintendenza dice "sì",  l’ex Tavazzani andrà giù
Cronaca 11 Agosto 2017 ore 18:10

Prima di chiamare le ruspe era stato chiesto alla Sovrintendenza di dare l’ultima parola e alla fine, dopo poco più di un mese, il responso è arrivato: non esiste alcun vincolo di interesse storico-culturale sull’ex stabilimento Tavazzani di Vaprio che quindi può essere abbattuto per far posto alla futura scuola media.

LAmministrazione esulta: "Stiamo finendo di acquisire i pareri di Asl e Vigili del fuoco - ha detto il sindaco - Dopodiché il progetto della nuova scuola diventerà esecutivo e si inizierà la demolizione della fabbrica".

A quel punto il progetto verrebbe consegnato all’Inail che in un precedente bando ha dato l’ok all’acquisto dell’opera, realizzandola a proprie spese (circa 7.3 milioni di euro) per poi farsi restituire la cifra investita negli anni dal Comune a un interesse calmierato.

Dato che non esistono vincoli, il vecchio tessificio sarà quindi demolito.

Il servizio completo sulla Gazzetta dell'Adda in edicola e in VERSIONE SFOGLIABILE WEB per pc, smartphone e tablet da sabato 12 agosto.