Troppi assembramenti

Vaccini a Gorgonzola decine di persone assembrate. Il Pd attacca Regione Lombardia VIDEO

Il duro attacco del segretario del Pd di Melzo di fronte alle immagini girate da alcuni simpatizzanti: "L'ennesima dimostrazione dell'inefficienza dei governatori lombardi".

Melzese, 14 Novembre 2020 ore 12:05

Se il buongiorno si vede dal mattino, la campagna vaccinale in Lombardia ha iniziato a zoppicare sin dalle fasi di reperimento delle dosi. Non è andata meglio per quanto riguarda i primi appuntamenti. A testimoniarlo i video girati dagli utenti che erano stati chiamati per la somministrazione dei vaccini al presidio di Gorgonzola.

In decine per i vaccini

Stando alle immagini e ai video girati e diffusi sulla rete,  i primi appuntamenti di ieri, venerdì 13 novembre 2020, hanno registrato la presenza di troppe persone in attesa in spazi angusti per poterli accogliere. Con il personale sanitario che non poteva gestire l’afflusso, il risultato è stato che si siano venuti a creare veri e propri assembramenti non autorizzati. Tanto che qualcuno ha persino chiamato i Carabinieri, che si sono presentati al Serbelloni senza però registrare situazioni particolarmente critiche.

Pd di Melzo all’attacco

Non la pensano così i membri del Partito democratico e in particolare quelli della sezione di Melzo che hanno ricevuto segnalazioni e richieste di intervento da parte di loro solidali a testimonianza della situazione di confusione che si stava creando a Gorgonzola e non solo.

Siamo per l’ennesima volta testimoni della gestione inefficiente da parte di Regione Lombardia

ha attaccato il segretario del Pd di Melzo Matteo Brambilla

Le immagini parlano chiaro. Ringraziamo gli operatori sanitari per il lavoro che stanno svolgendo nonostante le condizioni in cui sono messi non siano certo le migliori. Sono loro che stanno facendo il possibile per rendere meno pericolosa la somministrazione dei vaccini per le persone che sono in attesa fuori dagli ambulatori. I video che ci sono stati mandati sono testimonianza dell’inefficienza di Regione Lombardia nel programmare la campagna vaccinale. L’ennesima testimonianza, se ce ne fosse stato bisogno, visto la confusione generata nelle scorse settimane anche solo per l’approvvigionamento delle dosi.

La replica

A stretto giro di posta è arrivata la replica del coordinatore di Forza Italia di Gorgonzola Filippo Porta

Ho letto attacchi strumentali del segretario del PD di Melzo, Matteo Brambilla che, forse telecomandato da un Consigliere Regionale della sua città, ha attaccato Regione Lombardia sulla programmazione della campagna vaccinale senza sapere nulla, ma solo per ordine di scuderia. Ormai attaccare quotidianamente Regione Lombardia è diventato lo sport preferito del PD: attacchi strumentali e privi di ogni fondamento fatti senza coerenza e cognizione di causa. Senza coerenza in quanto nei giorni pari il PD attacca Regione Lombardia dicendo che i vaccini in Lombardia non vengono fatti, mentre nei giorni dispari si lamenta perché ci sono le code di persone a vaccinarsi. Facciano pace con se stessi, perché ci ammorbano ogni giorno con polemiche sterili che sono in contraddizione l’una con l’altra. I vaccini in Lombardia si fanno e nei tempi giusti: gli esperti affermano che il vaccino ha una efficacia di circa 3 mesi e le proiezioni ci dicono che il picco dell’influenza si verifica sempre tra la metà di gennaio e il mese di febbraio. Pertanto, vaccinarsi troppo presto come strumentalmente dicevano esponenti locali del PD è una scelta sbagliata e veicola per mero interesse di parte un messaggio distorto ai cittadini che invece hanno bisogno oggi più che mai di chiarezza. La chiarezza ce la danno i numeri che il PD omette sempre di riportare, ma i numeri sono dati di fatto e quindi non opinabili: alla data dell’11 novembre 2020 sono stati consegnati ai medici di medicina generale (MMG) aderenti 554.000 dosi di vaccino antinfluenzale ed alle ASST: 282.000 dosi (di queste 58 mila dosi sono state destinate alle RSA). Inoltre, dal 16 novembre i MMG e pediatri possono prenotare tutte le restanti dosi con consegna il 18 novembre incluso il vaccino spray per i bambini.
Mentre qualcuno continua quotidianamente a fare sciacallaggio politico invece di fare fronte compatto in un contesto di pandemia epocale per raccogliere un manipolo di voti, c’è chi da mesi lavora incessantemente per sconfiggere il virus e far reggere il sistema sanitario. Noi stiamo dalla parte di questi ultimi. Forza Lombardia!”

TORNA ALLA HOME. 

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia