Cronaca
Calcio

Uso Capriate in lutto è morto l'ex ds Eufrosio Brembilla

Direttore sportivo tra il 2009 e il 2012 aveva portato la squadra alla promozione

Uso Capriate in lutto è morto l'ex ds Eufrosio Brembilla
Cronaca Isola, 09 Aprile 2020 ore 18:34

L'Uso Capriate è in lutto. Si è spento martedì l'ex direttore sportivo Eufrosio Brembilla, 81 anni. Aveva riportato la squadra in Seconda Categoria.

Uso Capriate in lutto

L’Uso è in lutto. Martedì si è spento l’ex ds Eufrosio Brembilla, 81 anni,  che era stato al timone della squadra tra il 2009 e il 2012. Come ha ricordato il presidente del sodalizio Alessandro Arnoldi, Brembilla era stato chiamato ai vertici del sodalizio dall'allora presidente Claudio Carminati  e incaricato di riportare  con Carlo Arnoldi di riportare la squadra in  Seconda categoria. Obiettivo che Brembilla raggiunse nell'arco di due anni. "Era un grande appassionato di calcio dilettantistico con cui ho avuto un rapporto molto franco - ha ricordato il presidente Alessandro Arnoldi - Ho sempre avuto un grande rispetto dell’uomo che con un amore innato per il calcio si dedicava a esso in ogni momento».La figura di Brembilla è stata ricordata anche da Carlo Arnoldi che ha parlato del periodo trascorso insieme all'Uso come di un periodo "bellissimo e ricco di soddisfazioni sportive". Anche gli ex presidenti Antonio Magni e Claudio Carminati hanno voluto ricordare la figura di Brembilla. "Ha portato a Capriate giocatori esperti che risultati importanti per la costruzione di un grande gruppo insieme a un folto numero di ragazzi del paese e del settore giovanile - ha ricordato Antonio Magni - Lo ricordo con piacere e arrivare dopo di lui è stato un onore e un lavoro difficile". Per Carminati a caratterizzare Brembilla era il sorriso. "Ho il ricordo di una persona gentile, del suo sorriso buono e la sua disponibilità e soprattutto la sua passione per il calcio - ha commentato - Quello che ho stampato nella memoria è il suo sorriso, che racconta tutto della sua persona».

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Seguici sui nostri canali