Goliardata

Uno striscione per dire "no"... agli striscioni

E' comparso sul ponte della conca a Inzago dove in passato erano stati affissi cartelli poi rimossi.

Uno striscione per dire "no"... agli striscioni
Cronaca Cassanese, 20 Gennaio 2021 ore 15:28

Uno striscione per comunicare di non appendere striscioni. La goliardata è avvenuta oggi, mercoledì 20 gennaio 2021.

Uno striscione contro gli striscioni

Una goliardata che ha fatto sorridere chi è passato in via Turati a Inzago. Oggi, mercoledì 20 gennaio 2021, è stato infatti appeso uno striscione sul ponte della conca per dire "no" agli striscioni. Il luogo scelto non è casuale: in passato c'erano state dispute sull'affissione di striscioni.

Il precedente

A ottobre il comitato "No al nuovo Pgt - Giù le mani dal bosco" aveva appeso tre striscioni, rimossi in circa dodici ore. In almeno un'occasione a farlo era stato il consigliere di maggioranza Andrea Gabba. Questo fatto aveva sollevato una questione politica discussa anche in Consiglio comunale. Il gruppo di opposizione Inzago bene comune aveva presentato una mozione per chiedere di censurare il gesto di Gabba e di invitarlo a dimettersi. "Siete politicamente correi di un gesto illegale compiuto da un rappresentante delle istituzioni", aveva commentato il capogruppo Alessandro Braga dopo la bocciatura del documento. Anche il comitato era rimasto basito da quell'atto. "L’affissione era stata autorizzata dalla Polizia Locale - avevano spiegato i rappresentanti - Non solo avevamo chiesto il permesso, ma avevamo anche pagato la relativa tassa. Ci è stato detto che lo striscione era stato tolto perché spettava al Consorzio Villoresi e non al Comune dare l’autorizzazione".