Cronaca

Un'estate "lavori in corso" a Pioltello

Un'estate "lavori in corso" a Pioltello
Cronaca Martesana, 19 Luglio 2017 ore 08:27

Oltre un milione di euro sono stati investiti per dare una bella rinfrescata alla città e, da settembre, se ne dovrebbero vedere i primi risultati.
Sono partiti in queste settimane i diversi cantieri che accompagneranno l'estate pioltellese. 

«Da quando ci siamo insediati il nostro obiettivo è stato rimettere in moto la città, ferma da diversi anni, in particolare sul fronte dei lavori pubblici –  ha spiegato Simone Garofano, assessore ai Lavori pubblici - Interveniamo sulle scuole, che ci stanno particolarmente a cuore, con lavori che segnano un miglioramento importante e che saranno terminati quando i bambini torneranno sui banchi. Sulla viabilità, con un impegno di 850mila euro, interveniamo su oltre 13 importanti strade cittadine, con lo scopo di favorire la fluidità del traffico e al contempo la sicurezza di automobilisti, pedoni e ciclisti. Infine, al cimitero, poniamo rimedio a una situazione critica che si protraeva da anni».

IL DETTAGLIO DEI LAVORI: 
Sostituzione dei serramenti della Scuola primaria Bontempi di via Bizet 
3b.
L’intervento, che sarà completato prima dell’inizio dell’anno scolastico, prevede un investimento di 283 mila euro (ribasso d’asta) per la posa di serramenti con taglio termico e vetri basso emissivi, che consentiranno un contenimento termico e conseguenti risparmi energeticI.

Sostituzione della pavimentazione  dell’Asilo nido Jenner di via D’Annunzio.
L’intervento prevede la rimozione della vecchia pavimentazione e la posa della nuova, contestuale alla creazione di pozzetti per lo scarico delle acque, in modo da evitare ristagni d’acqua aldisotto della nuova pavimentazione. Il linoleum utilizzato, di ultima generazione, simile a quello posato all’aeroporto di Malpensa, garantirà l’igiene e la necessaria flessibilità, per attutire la cadute accidentali dei bambini. Il costo dell’intervento è di circa 27mila euro.

Lavori per la sistemazione del tetto dei colombari di Pioltello.
Sono iniziati i lavori per realizzazione della nuova copertura metallica dei corpi loculi del cimitero di Pioltello (blocco 3 sud), che sostituisce la copertura in rame rubata due anni fa. L’intervento, il cui costo è di circa 70mila euro (ribasso d’asta), porrà fine alle infiltrazioni di acqua e il conseguente deterioramento delle strutture.

Lavori  sulla viabilità

Via Monteverdi. L’intervento prevede la fresatura del tappeto stradale sino ad una profondità di 3 cm, la risagomatura, con riempimento delle zone più ammalorate, e la stesura di nuovo tappeto di pari spessore. Nell’area interessata, comprensiva dei parcheggi, sarà ripristinata la segnaletica orizzontale.

Via Roma. L'intervento è previsto dalla rotatoria con via Erodoto (compresa) alla via Togliatti. Il tappeto stradale sarà fresato a una profondità di 3 cm, saranno risagomate le zone più ammalorate e sarà steso il nuovo tappeto di pari spessore. Sarà ripristinata la segnaletica orizzontale e in prossimità del civico 125 sarà realizzato un attraversamento pedonale rialzato.

Via Sauro. L'intervento riguarda i marciapiedi (per circa 350 mq) che verranno totalmente demoliti e ricostruiti con larghezza pari a m 1.50. I cordoli di cls verranno sostituiti con cordoni in granito di cm 25x15 e saranno infine ripavimentati con tappeto bituminoso di cm 3 di spessore.

Via Tiziano. L'intervento riguarda sia i marciapiedi che la carreggiata veicolare. Per quanto riguarda i marciapiedi verranno demoliti (compreso il tratto di via Roma, a Nord della via Tiziano, sino al civico 124) mantenendo i cordoni in granito che si presentano in buono stato di manutenzione ed allineamento e ricostruiti portando la larghezza, nel tratto verso la via Roma, a m 1.50. I cordoli di cls sulla via Roma verranno sostituiti con cordoni in granito di cm 25x15; tutti i
marciapiedi saranno infine pavimentati con tappeto bituminoso di cm 3 di spessore. Per quanto riguarda la carreggiata veicolare è prevista la fresatura del tappeto esistente sino ad una profondità di 3 cm, saranno risagomate le zone più ammalorate e steso il nuovo tappeto di pari spessore. Sarà ripristinata la segnaletica orizzontale

Via Don Carrera – Cattaneo (eliminazione rotatoria “il fagiolone”) . Gli interventi previsti nelle due vie sono funzionalmente collegati; essi prevedono l'eliminazione della rotatoria provvisoriamente realizzata in occasione dei lavori del tunnel sulla s.p. Cassanese e la realizzazione di nuova rotatoria all'intersezione tra la via Cattaneo e la vecchia s.p. 121  – Pobbiano-Cavenago; l'intervento inoltre l'addolcimento e la regolarizzazione della pendenza del tratto della s.p. 121 da sopra la galleria sino alla via Don Carrera – ingresso cimitero. La zona pavimentata della vecchia rotatoria sarà completamente demolita, sistemata a verde ed unificata al parco pubblico esistente e una torre faro sarà spostata dalla vecchia rotatoria al centro della nuova. È previsto inoltre il ripristino del collegamento del percorso ciclo-pedonale da Nord (di fronte al cimitero) verso Sud (via Cattaneo). La pavimentazione sarà completata con segnaletica in materiale bi-componente (per quanto riguarda triangoli di precedenza, stop, linee di arresto) e vernice (per linee di margine e parcheggi).

Via Bolivia. L'intervento riguarda il rifacimento totale del marciapiede lato est (per circa 390 mq) che verrà totalmente demolito e ricostruito con larghezza pari a m 1.50. I cordoni di granito esistenti verranno riassettati mentre quelli in cls verranno sostituiti con cordoni in  granito di cm 25x15; sopra il massetto in calcestruzzo di 10 cm sarà steso il manto di usura di cm 3 di spessore.

Via Vignola. L’intervento prevede la fresatura  del tappeto stradale sino ad una profondità di 3 cm, la risagomatura, con riempimento in conglomerato bituminoso, delle zone più ammalorate, e la stesura di nuovo tappeto di pari spessore. Sarà ripristinata la segnaletica orizzontale. 

Via Udine. L'intervento prevede la realizzazione dell'impianto fognario (attualmente non esistente) completo di camerette di ispezione e caditoie in centro strada; la tubazione principale avrà diametro di cm 25. L'asfalto esistente sarà fresato per 3 cm; le banchine laterali, ora in terreno vegetale, saranno asfaltate previo sottofondo di ghiaia mista per cm 45, tout-vanant bitumato per cm 10 e tappeto di usura per cm 3. Sarà realizzata la segnaletica orizzontale.

Via Zara. L’intervento prevede la demolizione degli “speroni” dei marciapiedi e di alcune aiuole, che rendono difficoltose le manovre degli autocarri ed il ripristino dei tratti di marciapiede rimanenti con la creazione di scivoli atti ad eliminare le barriere architettoniche oggi esistenti; la fresatura degli strati bituminosi esistenti e il loro ripristino. Prevista inoltre la realizzazione di una rotatoria al fine di consentire la manovra di inversione agli autocarri e che servirà come accessi ai lotti di terreno posti a Nord e a Est e di una rete di smaltimento a cque meteoriche collegata alla fognatura esistente. Sarà realizzata la segnaletica orizzontale.

Via Grandi (parcheggio). L'intervento prevede l'eliminazione delle parti di aiuole che rendono difficoltose le manovre degli autocarri ed il ripristino dell'asfalto, oltre che la maggiorazione dei raggi di curvatura degli accessi, oggi insufficienti. Ad opere ultimate una porzione del parcheggio sarà inibita agli autocarri. Tutto verrà completato con apposita segnaletica verticale ed orizzontale.

Via Emilia. L'intervento prevede, oltre che la riasfaltatura di tutta la via, previa scarifica di 3 cm del manto esistente, anche la riapertura ai due sensi di marcia del lato nord, verso via Lombardia, mediante la trasformazione di parte dell'aiuola esistente in strada; l'attraversamento ciclo-pedonale rialzato sarà rifatto totalmente. Verso Sud, in corrispondenza di un albero di alto fusto che smuove i cordoni con le radici, sarà realizzata un'aiuola che eviti tale inconveniente; a seguito di ciò saranno spostati i parcheggi dal lato Ovest al lato Est. Sarà ripristinata la segnaletica orizzontale.

Via Manzoni. L’intervento prevede la fresatura del manto stradale sino ad una profondità di 3 cm,  risagomatura e riempimento delle zone più ammalorate, e la stesura di nuovo tappeto di pari spessore. Sarà ripristinata la segnaletica orizzontale.


Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter