Una pergamena agli studenti più brillanti di Fara d’Adda

Durante il concerto d'inizio anno della banda locale il sindaco e l'assessore all'Istruzione hanno consegnato il riconoscimento.

Una pergamena agli studenti più brillanti di Fara d’Adda
22 Gennaio 2020 ore 10:17

Una pergamena gli studenti più brillanti del paese consegnati durante l’«Ouverture Musicale 2020» con cui la banda ha aperto la stagione.

Una pergamena gli studenti

Il concerto, andato in scena sabato 11 all’auditorium «Roberto Bolchini» ha dato il via anche alla rassegna «Invito alla musica», voluta dall’Amministrazione comunale. Nell’intervallo tra il primo ed il secondo tempo, il sindaco Raffaele Assanelli e l’assessore all’Istruzione Rebecca Dossi hanno chiamato a sé i ragazzi di terza media licenziati con merito nell’anno scolastico 2018-19 per consegnare il meritato riconoscimento alla presenza della dirigente dell’Istituto Comprensivo Daniela Grazioli, del parroco don Luigi Baggi e del presidente della Bcc di Treviglio, Giovanni Grazioli. Per i ragazzi parole di elogio per i risultati ottenuti e una pergamena unita a un volume di Greta Thunberg e alla poesia l’Infinito di Giacomo Leopardi.

Ecco i premiati

Ecco i loro nomi: Simone Conca, Giorgia Motta, Sandy Solas, Sara Maria Vergani, Tommaso Zanda, Lorenzo Berva, Luca Buttafava, Davide Vallotta, Valentina Vescovi, Linda Cariglia, Anthea Giana, Lidia Lauro, Andreea Veronica Savonea, Viola Lidia Bellini Trivini.

Concerto della banda

Quindi spazio alla musica, con il Maestro Antonio Rosario Miraglia, che dal settembre 2015 detiene la direzione artistica della banda e della relativa scuola di musica, ma dallo scorso autunno dirige anche la banda di Treviglio, che ha condotto in maniera egregia l’esecuzione di un repertorio classico ma anche più moderno, fino alla musica leggera.
L’evento ha visto la partecipazione straordinaria della bravissima soprano Filomena Musco, che da anni collabora con la banda, e del giovane, talentuoso e promettente tenore Nicolas Resinelli, che è stato recentemente selezionato per esibirsi alla «Carnegie Hall» di New York, una delle più importanti sale da concerto di musica leggera e classica a livello mondiale.
«Sono molto soddisfatto per l’ottima riuscita dell’evento, soprattutto della crescita costante nelle prestazioni dei musicisti, molti dei quali sono giovani studenti della propria scuola di musica – ha detto il presidente Piergiacomo Petrò, elogio particolare va ad Alessandro Mottadelli, che si è distinto in un assolo nel brano del musical “Cats”».

TORNA ALLA HOME

 

Video più visti
Foto più viste
Top news regionali
Il mondo che vorrei
Amici della neve