Cronaca

Un nuovo inizio per la Boffalora di Segrate

Un nuovo inizio per la Boffalora di Segrate
Cronaca Martesana, 21 Febbraio 2017 ore 21:57

Un nuovo inzio.

E' quello che si prospetta per il quartiere Boffalora che, finalmente, sarà riqualificato. Il Consiglio comunale, infatti, lunedì sera ha approvato il Pii (Piano di intervento integrato) Milano 4 You promosso da Red, il nuovo operatore che si occuperà di realizzare, sulle ceneri dell'ex quartiere Milano Santa Monica, il primo Smart City District italiano. 

Tante le novità, tra cui la possibilità che venga costruita una scuola.

Ma a tenere viva l'attenzione sono state sporattutto le tante le polemiche. I consiglieri di minoranza Giampiero Airato (Alessandrini per Segrate), Fabrizio Peviani (PartecipAzione), Marco Trebino (Fi), Giuseppe Del Giudice (Fi) e Nicola De Felice (Fi), hanno abbandonato l'aula dopo che il presidente del Consiglio Claudio Viganò ha tolto loro la parola.

L'unico membro dell'opposizione rimasto fino alla votazione è stato il leghista Vittorio Rigamonti che, motivando la propria posizione, ha espresso la sua contrarietà alla nuova opera. 

Il progetto del nuovo PII “Milano4you 2016” verrà realizzato su un’area di 306mila metri quadri a nord-est di Segrate. L’intervento ospiterà 90mila metri quadri di nuove edificazioni, con volumetrie ridotte rispetto ai precedenti progetti, tra abitazioni, ville, social housing, negozi, un centro culturale, una residenza sanitaria per anziani, più un ampio parco di 80mila metri quadri.

Non solo, gli operatori verseranno al Comune oltre 15 milioni di oneri d’urbanizzazione: di questi 10 milioni saranno utilizzati per realizzare opere pubbliche.

Tutte le novità, la cronaca del Consiglio, le interviste e le notizie in esclusiva sulla Gazzetta della Martesana, in edicola e nella versione sfogliabile per pc, tablet e smarth phone, a partire da sabato 25 febbraio 2017.


Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter