Cronaca

Ultras sottoposto a sorveglianza speciale: "Troppo violento"

Nei guai era finito un tifoso pioltellese, pizzicato nel giorno della manifestazione in memoria di Mussolini.

Ultras  sottoposto a sorveglianza speciale: "Troppo violento"
Cronaca Martesana, 16 Novembre 2019 ore 09:11

Il giudice ha dato ragione alla Questura: l' ultras dell'Inter è troppo violento e per questo è stato sottoposto alla misura della sorveglianza speciale.

Ultras violento a Pioltello

La vicenda di C.M. , 30enne residente a Pioltello, risale al 24 aprile quando la Digos intervenne a Milano a seguito di una manifestazione non autorizzata dei tifosi di Lazio e Inter. I quali, in piazzale Loreto, esposero uno striscione inneggiante alla memoria di Benito Mussolini. A seguito di quell'episodio, poco distante in corso Como, i membri della Polizia meneghina individuarono proprio il pioltellese insieme a un gruppo di tifosi nerazzurri.

Addosso un manganello

Addosso il 30enne nascondeva un manganello telescopico, un oggetto che gli è stato sequestrato. Il Questore aveva disposto il Daspo per tre anni ai danni del pioltellese che, difeso dall'avvocato Mirko Perlino, aveva fatto ricorso contro il provvedimento. Lo stesso è successo in merito alla richiesta di sorveglianza speciale per tre anni con obbligo di dimora. Il giudice ha accolto le osservazioni della difesa e ridotto il periodo di sorveglianza.

La notizia completa potete trovarla sul giornale in edicola o nella versione online per Pc, smartphone e tablet.

TORNA ALLA HOME PAGE PER IL RESTO DELLE NOTIZIE.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter