Menu
Cerca

Ubriaco alla guida, ma era in terapia: niente sconti finisce in carcere

Nel 2016 aveva ottenuto un beneficio dal Tribunale di sorveglianza, ma il suo comportamento lo ha tradito.

Ubriaco alla guida, ma era in terapia: niente sconti finisce in carcere
Cronaca Martesana, 11 Gennaio 2018 ore 13:42

Ubriaco alla guida è stato fermato dai carabinieri di Milano. Che nel controllare i suoi dati si sono accorti che era stato autorizzato dal Tribunale di sorveglianza alla misura dell'affidamento terapeutico. Così il bicchiere di troppo gli costa il carcere.

Ubriaco nonostante la "grazia" ricevuta

Era già stato graziato una volta il 40enne marocchino residente a Pioltello fermato dai carabinieri di Milano il 3 gennaio per guida in stato di ebrezza. L'uomo, infatti, aveva ottenuto il beneficio dal Tribunale di trasformare una pena a 4 anni di reclusione in affido terapeutico. Una misura che gli ha risparmiato il carcere, a patto che mantenesse un comportamento corretto.- Ma così non è stato. Così quel bicchierino di troppo il 40enne lo  pagherà davvero caro: è finito a San Vittore per scontare i 2 anni di pena che gli rimanevano per reati in materia di stupefacenti e contro la persona.