Cronaca
L'incidente

Ubriaco alla guida taglia la strada a una moto, ferito un 30enne

A finire in ospedale è stato un centauro residente a Trezzano Rosa: a bordo della macchina c'era anche un ricercato, arrestato dai Carabinieri.

Ubriaco alla guida taglia la strada a una moto, ferito un 30enne
Cronaca Trezzese, 12 Ottobre 2022 ore 08:22

Ubriaco alla guida taglia la strada a una moto: ferito un 30enne. A finire in ospedale è stato un centauro residente a Trezzano Rosa: a bordo della macchina c'era anche un ricercato, arrestato dai Carabinieri.

La ricostruzione dell'incidente

Aveva un tasso alcolemico di 1,3 grammi per litro, per l'esattezza 1,38, quando il limite è 0,5: alla guida della propria auto era in giro alla ricerca di locali. Sul sedile del passeggero c'era invece un amico, un connazionale cinese, senza documenti, ma con un provvedimento di esecuzione all’ordine di carcerazione per associazione a delinquere e detenzione illecita di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. Alla fine il guidatore è stato denunciato, mentre è andata peggio al "compare" che invece è stato arrestato, finendo nel carcere di Monza.

Il tutto è avvenuto domenica 9 ottobre 2022 a Bellusco, nella Brianza monzese, quando attorno alle 20 i Carabinieri della Stazione locale sono intervenuti sulla Sp 2 Monza Trezzo in seguito a un incidente stradale. Secondo quanto ricostruiti dai militari l’auto, una Volkswagen Polo con al volante un 41enne, di origine cinese ma dimorato a Milano, mentre procedeva in direzione Monza, nello svoltare a sinistra per accedere nel parcheggio di una sala slot ha tagliato la strada a una moto che proveniva dall’opposto senso di marcia: il centauro, un 30enne di Trezzano Rosa, non ha potuto fare nulla per evitare lo scontro, andando a schiantarsi contro la fiancata della macchina. Trasportato da sanitari 118 al Pronto soccorso dell’ospedale San Raffaele di Milano in codice giallo, è ricoverato per i vari traumi riportati nell’impatto.

I rilievi dei Carabinieri (e l'arresto)

Dopo gli accertamenti, l’Arma ha denunciato in stato di libertà il conducente, protagonista in passato di altri tre analoghi episodi per guida sotto l'influenza dell'alcol. Il passeggero, invece, poiché sprovvisto di documenti personali, è stato condotto al Comando della Compagnia di Vimercate: qui è risultato pendente sulla sua testa un provvedimento di esecuzione di carcerazione (emesso il 9 settembre 2019 dall’ufficio esecuzioni penali della Procura della Repubblica del Tribunale di Torino), dovendo espiare la pena di un anno 4 mesi e 17 giorni di reclusione per i reati di associazione a delinquere e detenzione illecita di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

Seguici sui nostri canali