Menu
Cerca

Truffa dello specchietto: cerca di ingannare... un vigile: fermato dopo inseguimento

Il 68enne aveva in auto sassi da lanciare.

Truffa dello specchietto: cerca di ingannare... un vigile: fermato dopo inseguimento
Cronaca Martesana, 09 Maggio 2019 ore 15:35

Truffa dello specchietto: vimodronese cerca di ingannare... un vigile: fermato dopo inseguimento. Il 68enne aveva in auto sassi da lanciare sulle auto in corsa.

Truffa dello specchietto a... un vigile

In due hanno cercato di mettere a segno una truffa dello specchietto, ma si sono trovati davanti a un vigile. E' accaduto ieri, mercoledì 8 maggio 2019, a Milano in viale Giustiniano, in zona piazza Ascoli. Un agente della Polizia locale meneghina, in quel momento fuori servizio, si è imbattuto in un 68enne di Vimodrone, con diversi precedenti alle spalle, alla guida di una Fiat Croma, e in un suo complice. L'uomo seduto sul sedile del passeggero all'interno della berlina lo ha fermato, chiedendogli in maniera aggressiva dei soldi perché, a suo dire, aveva urtato il veicolo.

Denunciato dopo un pericoloso inseguimento

Ma l'agente non si è fatto intimidire e in tutta risposta ha detto che avrebbe chiamato i vigili. La coppia di truffatori allora è immediatamente ripartita, ma il ghisa ha iniziato a seguirli. Dopo un pericoloso inseguimento per le strade di Milano, tra tratti in contromano e semafori rossi non rispettati, una pattuglia della Polizia Locale, avvisata dal collega in borghese, ha fermato l'auto in viale Lombardia. Il complice, che era sceso pochi metri prima per cercare di intralciare l'agente, è riuscito a scappare. Il vimodronese è stato denunciato, mentre l'auto è stata sequestrata: al suo interno c'erano dei sassi da lanciare sulle auto in corsa per simulare il contatto.

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.