Dramma

Trovate morte nei campi due donne investite da una mietitrebbia

E' accaduto a San Giuliano Milanese. Le ricerche erano iniziate a seguito di una chiamata al 112: "Siamo state travolte". Nella serata di venerdì 2 luglio 2021 la tragica scoperta.

Trovate morte nei campi due donne investite da una mietitrebbia
Cronaca 04 Luglio 2021 ore 11:05

Sono state trovate morte nei campi nella serata di venerdì 2 luglio 2021 due donne investite da una mietitrebbia due giovani che erano scomparse da San Giuliano Milanese come racconta Il Giornale dei Navigli. (ph. Bennati)

Trovate morte nei campi due donne investite da una mietitrebbia

Da giovedì mattina erano state avviate le ricerche di due giovani ragazze disperse nelle campagne di San Giuliano Milanese. Venerdì una giovane (che non ha fornito le generalità) ha contattato il 112 riferendo in lingua araba di trovarsi in un campo di mais ai confini con San Donato Milanese, dove lei ed una sua amica sarebbero state investite da una mietitrebbia, precisando che, a seguito dell’investimento, la sua amica era deceduta, mentre lei era gravemente ferita. La linea telefonica si è interrotta durante la chiamata e da quel momento il numero non è stato più raggiungibile.

Fin da subito i Carabinieri della Compagnia di San Donato Milanese hanno avviato le ricerche (con l’ausilio degli elicotteri del 118 e del 2° Nucleo Elicotteri Carabinieri di Orio al Serio) nella zona dove era stato localizzato il cellulare della donna (San Giuliano Milanese, via Toscana, in aperta campagna), mentre hanno contestualmente informato la Procura della Repubblica di Lodi per la localizzazione del telefono.

I Carabinieri hanno anche richiesto alla Prefettura di Milano l’attivazione del piano di ricerca di persone scomparse, che ha visto coinvolti nelle attività i Carabinieri della territoriale e del 3° Reggimento “Lombardia”, i Vigili del Fuoco, con alcune unità cinofile, e la Protezione Civile.

Quando le due giovani son state trovate però, attorno alle 20 di venerdì, erano entrambe decedute. Ora si cerca la mietitrebbia che sarebbe responsabile dell'incidente.