Cronaca

Trovata morta dopo un giorno col marito invalido sul pavimento

E' successo a Fara d'Adda. I vicini di casa vedendo le tapparelle abbassate da ore si sono insospettiti e hanno chiamato i soccorsi.

Trovata morta dopo un giorno col marito invalido sul pavimento
Cronaca Gera, 02 Novembre 2019 ore 10:00

La tragedia è accaduta ieri, in via Trento 12 a Fara d’Adda. A dare l’allarme sono stati i vicini di casa insospettiti dalla tapparella abbassata fino a tardi.

Trovata morta

Ieri mattina, venerdì, le vicine di casa hanno notato che la tapparella della finestra di Carmela Falvo, 70 anni, che dà sul  cortile interno alla palazzina, dove abita al piano terra, erano ancora abbassate.

“Non era da lei, erano le 8 e lei già dalla 5.30 era in piedi, sempre la prima ad alzarsi – ha raccontato una donna che abita nel palazzo di fronte – più tardi ho avvisato un vicino di casa sua e abbiamo provato a chiamarla al cellulare ma dopo gli squilli entrava la segreteria. Questo durante tutta la giornata. Verso sera ci siamo preoccupati e abbiamo preso una scaletta e sollevato la tapparella e, con una pila, abbiamo visto che erano in casa: lui era a terra ma muoveva le gambe, quindi abbiamo avvisato carabinieri e ambulanza”.

I soccorsi

Sul posto sono immediatamente arrivati i sanitari, i militari e i pompieri che sono entrati dalla finestra. Una volta dentro hanno trovato la donna sul letto, priva di vita, e l’uomo accanto sdraiato sul pavimento, non in grado di alzarsi perché due anni fa si era fratturato il femore e aveva diversi problemi di salute. Era la moglie che lo assisteva, avendo lui anche un’età avanzata.

“E’ accaduto durante la notte – hanno raccontato il figlio e la moglie – lui la mattina accendeva la luce e  la chiamava. Probabilmente quando ha visto che non rispondeva ha cercato di andare da lei ma è caduto ed è rimasto sul pavimento tutto il giorno finché non sono arrivati i soccorsi… Lo hanno trasportato al Pronto soccorso a Treviglio sotto choc”.

TORNA ALLA HOME

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter