Prudenza

Troppi contagi Covid, a Cologno fine del lockdown col freno a mano

Niente parchi: il sindaco Angelo Rocchi pensa di riaprire solo le aree cani e l'Alzaia in accordo con gli altri Comuni

Troppi contagi Covid, a Cologno fine del lockdown col freno a mano
Martesana, 02 Maggio 2020 ore 15:25

Troppi contagi Covid, a Cologno fine del lockdown col freno a mano. Niente parchi: il sindaco Angelo Rocchi pensa di riaprire solo le aree cani e l’Alzaia in accordo con gli altri Comuni.

Fine lockdown Covid, prudenza a Cologno

L’annuncio della fine progressiva del lockdown è di per sé una bella notizia. Ma a Cologno Monzese, che sta facendo registrare uno dei numeri di casi positivi al Covid più alti della Lombardia, tutto viene vissuto con il freno a mano tirato. Nessuno slancio in avanti, ma decisioni che andranno prese con le dovute riflessioni. Lo conferma la politica molto prudente che Rocchi intende attuare per quanto riguarda la possibile riapertura di parchi e aree verdi della città, prevista dall’ultimo Dpcm. “Pensiamo di rendere accessibili prima di tutto le aree cani e l’Alzaia, per fare jogging e attività all’aria aperta con tutte le precauzioni e lontano dalle abitazioni – ha spiegato  – Tuttavia in quest’ultimo caso la scelta va condivisa con gli altri sindaci dei Comuni che si affacciano sul Naviglio. Se aprissimo da subito tutti i parchi di Cologno rischieremmo di trovarli pieni di gente. E questo non andrebbe bene”.

Cosa riapre e cosa no

Parchi e aree cani

Con ordinanza di questa mattina, sabato 2 maggio 2020, è stata disposta la proroga della chiusura dei parchi cittadini vista l’impossibilità di garantire il rigoroso rispetto del divieto di assembramento. Con lo stesso atto, invece, è stato deciso di riaprire le aree cani, garantendo la presenza massima di 5 persone contemporaneamente e un tempo di permanenza al più di 30 minuti.

Sospensione del divieto di sosta per lavaggio strade

Resta in vigore l’ordinanza 19 del 2 aprile, per cui rimane sospeso divieto di sosta con rimozione forzata dei veicoli in tutte le vie cittadine per le operazioni di spazzamento meccanizzato sul territorio comunale, consentendo quindi la sosta nelle vie e aree di parcheggio pubblico interessate dal divieto.

Cimiteri

Cessa domenica 3 maggio la validità dell’Ordinanza 27 del 14 aprile, pertanto l’accesso ai cimiteri sarà consentito nel rispetto delle misure di distanziamento sociale e di divieto di assembramento. “Una scelta dettata dalla consapevolezza che le restrizioni fondamentali messe in campo sino ad ora non hanno permesso a molti di dare l’ultimo saluto ai propri cari spesso scomparsi proprio a causa del Corona Virus ma anche per permettere a tanti cittadini di concedersi un momento di preghiera e raccoglimento”, ha spiegato il sindaco.

Mercati

L’Amministrazione sta lavorando ad una riorganizzazione dei mercati cittadini al fine di pianificare la ripartenza in totale sicurezza e in linea con quanto disposto da Regione Lombardia e per i soli banchi alimentari. L’obiettivo è ripartire con i mercati da martedì 12 maggio.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia