Troppe donne in Giunta. Esecutivo sotto la lente della Prefettura

Bellinzago. Il sindaco: "Invieremo le nostre ragioni e poi aspetteremo che ci dicano cosa dobbiamo fare".

Troppe donne in Giunta. Esecutivo sotto la lente della Prefettura
Cassanese, 22 Gennaio 2020 ore 12:37

Troppe donne in Giunta a Bellinzago. Prefettura e Difensore civico regionale vogliono vederci chiaro. Il Comune invierà le motivazioni in una nota.

Troppe donne in Giunta

Una sindaca, tre assessori donne e un solo uomo in Giunta: il vicesindaco. L’Esecutivo bellinzaghese è finito nel mirino della Prefettura e del Difensore civico perché non ripetta la parità di genere prevista dalla legge Delrio. “Ci avevano segnalato questa “anomalia” già qualche mese fa e abbiamo già avuto degli  incontri con il Difensore civico su questo aspetto – ha osservato il vicesindaco Michele Avola – Personalmente sono contrario a questa legge perché credo che il coinvolgimento delle donne nella vita istituzionale dovrebbe essere un fatto culturale e non dipendere dalla normativa. In ogni caso la scelta nell’assegnazione delle deleghe ha risposto a una logica di competenza e di voti, inoltre siamo un piccolo Comune che fa patrte di un Unione dove la rappresentanza di genere è stata rispettata”. Il tempo per il Comune di Bellinzago per mettersi a posto è quasi scaduto la dead line è stata fissata per il 24 gennaio, ma per il momento la sindaca non ha preso in considerazione un rimpasto per rimpolpare la presenza di quote azzurre. “Invieremo le nostre ragioni e vedremo cosa ci diranno di fare – ha commentato la sindaca Angela Comelli –  Bisogna tenere conto che siamo in un piccolo Comune dove le risorse sono limitate e che apparteniamo a un Unione. E’ singolare però che la nostra Giunta sia finita sotto le lente per le troppe donne in base a una legge che è nata per garantire la presenza femminile nelle istituzioni….”.

 

 

 

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Video più visti
Foto più viste
Top news regionali
Il mondo che vorrei
Amici della neve