Cronaca
Mobilità dolce

Trenord mette un freno alle bici sui treni: manca la sicurezza

Secondo l'azienda sarebbero troppe le biciclette sui vagoni e non garantirebbero la sicurezza degli utenti.

Trenord mette un freno alle bici sui treni: manca la sicurezza
Cronaca 07 Giugno 2020 ore 11:10

Una scelta forte da parte di Trenord che ha deciso di vietare l'accesso alle biciclette sui tutti i treni. Secondo l'azienda verrebbe a mancare la sicurezza per l'utenza.

Trenord dice basta alle bici

Una decisione destinata a sollevare grandi polemiche, ma che Trenord ha giustificato con l'impossibilità di garantire la sicurezza ai passeggeri in virtù anche delle disposizioni in materia di Covid-19. Secondo l'azienda sarebbero troppe le biciclette caricate sui vagoni, specialmente negli orari di punta.

Durante il periodo dell'emergenza sanitaria, in particolare durante gli ultimi giorni dopo il lockdown, il fenomeno dei riders metropolitani ha raggiunto livelli numerici insostenibili a ogni ora del giorno.

Hanno spiegato in un comunicato ufficiale

Si verificano veri e propri assalti ai treni con centinaia di biciclette che pregiudicano la sicurezza dell'esercizio ferroviario e rendono impossibile il mantenimento delle distanze imposte per il post Covid-19 durante la corsa, la salita e la discesa dai convogli.

Permessi per monopattini e bici pieghevoli

Il provvedimento non interessa tutti i mezzi di trasporto alternativi. Infatti sarà ancora consentito caricare a bordo dei vagoni monopattini, bici pieghevoli e mezzi non ingombranti ossia con dimensioni non superiori a 80x120x45 cm che andranno riposti in maniera da consentire l'accesso, la movimentazione e la disposizione dei passeggeri a bordo delle carrozze.

Pioggia di polemiche

Una scelta che ha fatto insorgere gli utenti, specialmente coloro che per mesi si sono sentiti ripetere l'importanza di utilizzare mezzi alternativi alla macchina. ma da Trenord si difendono, spiegando come il regolamento prevedesse solo 5 biciclette per carrozza, numeri che attualmente non sono più rispettati e non possono essere scaricati sui controllori dei treni.

Trenord ha sempre favorito il trasporto biciclette sui treni per accrescere la mobilità dolce, anche con offerte commerciali dedicate. Intende continuarlo a fare, a condizione che sia garantita la sicurezza dei passeggeri e il distanziamento.

Nei prossimi giorni si procederà a una revisione delle corse per verificare quali potranno tornare a ospitare velocipedi e quali no.

TORNA ALLA HOME.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter