Tre immigrati clandestini rintracciati in 24 ore

Uno di loro (che ha poi aggredito i Carabinieri) ha tentato la fuga, ma è stato inseguito e fermato

Tre immigrati clandestini rintracciati in 24 ore
Sesto, 22 Agosto 2018 ore 09:46

Tre immigrati clandestini rintracciati in 24 ore a Sesto San Giovanni. Uno di loro (che ha poi aggredito i Carabinieri) ha tentato la fuga, ma è stato inseguito e fermato. Sono stati tutti denunciati, in attesa dell'avvio delle pratiche per l'espulsione.

Clandestini beccati in metro e in stazione

Il primo degli immigrati senza documenti in regola è stato rintracciato dai militari della caserma sestese lunedì sera, davanti alla stazione ferroviaria di piazza Primo Maggio. Si tratta di un cittadino marocchino 48enne, che è stato visto dai Carabinieri mentre discuteva animatamente con una connazionale. Alla vista delle divise, l'uomo ha tentato la fuga a piedi, verso via Monte Grappa, ma è stato preso. Ha tentato anche di aggredire i militari con calci e pugni, fornendo loro false generalità al momento del controllo. Ma le impronte digitali non mentono mai...

Nella rete è finito anche un israeliano

Tra i clandestini rintracciati c'è anche un cittadino di nazionalità israeliana di 69 anni. Sempre lunedì sera, l'uomo è stato sottoposto a controllo all'interno della stazione della metropolitana di Sesto Marelli. A suo carico aveva già diversi accompagnamenti alla frontiera. Ora all'elenco se ne aggiungerà un altro.

Clandestino fermato su un Bmw

Ieri pomeriggio, martedì, invece, a incrociare la strada dei Carabinieri è stato un altro cittadino marocchino di 23 anni. Si trovava a bordo di un Bmw 118 guidato da un connazionale, sottoposto a controllo nei pressi del centro commerciale Vulcano. Il guidatore aveva i documenti in regola. Non altrettanto il 23enne, presente in maniera irregolare in Italia.