Cronaca

Trans ucciso, chiesti 20 anni per il segratese che aveva sparato

La richiesta di condanna è avvenuta durante il processo con rito abbreviato che è in corso.

Trans ucciso, chiesti 20 anni per il segratese che aveva sparato
Cronaca Martesana, 03 Luglio 2019 ore 14:56

Trans ucciso a Cinisello Balsamo. Dopo mesi di indagine si era scoperto che a sparare sarebbe stato un netturbino di Segrate.

Trans ucciso, chiesta la condanna

E' in corso il processo con rito abbreviato a carico di Giovanni Amato, 43 anni, netturbino di Segrate accusato di omicidio volontario aggravato. Il sostituto procuratore Vincenzo Fiorillo ha chiesto la condanna a venti anni di reclusione.

Era stata usata una penna pistola

I fatti risalgono alla notte tra il 3 e il 4 febbraio dello scorso anno. La vittima, Carlos Cardenas Gutierrez, un 42enne transessuale di origine peruviana, era stata trovata priva di vita nel suo appartamento nel quartiere Crocetta di Cinisello Balsamo. A distanza di otto mesi dal delitto, i carabinieri nel Nucleo operativo della Compagnia di Sesto San Giovanni aveva individuato come colpevole il segratese. Per far fuoco avrebbe usato una penna-pistola calibro 22 potenziata. Ventiquattr’ore dopo aver ucciso il trans, era stato arrestato dai militari della Compagnia di San Donato dopo una violenta rapina ai danni di un ristorante cinese di Segrate, degenerato in tentato omicidio. L'arma usata era la stessa penna-pistola.

LEGGI ANCHE

Transessuale ucciso: il killer è il rapinatore del cinese di Segrate VIDEO

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter