Il racconto

Terrore in tabaccheria: titolare buttato a terra con il coltello puntato alla gola

L'esercente aggredito e minacciato di morte dai malviventi.

Terrore in tabaccheria: titolare buttato a terra con il coltello puntato alla gola
Cronaca Martesana, 25 Aprile 2021 ore 12:10

Non hanno esitato a puntare un coltello alla gola del titolare di una tabaccheria per prendere l'incasso, poco più di mille euro. L'esperienza vissuta dal titolare di un negozio a Novegro è stata brutale e intensa.

Coltello alla gola del titolare di una tabaccheria a Segrate

Ogni giorno si alza e lavora sodo. Finora era filato tutto liscio, ma nel tardo pomeriggio di venerdì 16 aprile 2021 Emilio Pecchia, titolare della tabaccheria e ricevitoria in via Baracca a Segrate, nella frazione di Novegro, ha vissuto attimi di terrore quando una banda formata da almeno tre giovani lo ha rapinato per prendere l'incasso. L'uomo è stato sbattuto a terra e uno dei malviventi gli ha puntato un coltello alla gola.

Indagini in corso

Il bottino ammonta a un migliaio di euro e il segratese ha consegnato i filmati delle videocamere di sorveglianza ai Carabinieri di Segrate che stanno indagando sull'accaduto. Questa parte del suo racconto:

"Quello che mi teneva ha messo un braccio dietro al collo per puntarmi alla gola un coltello con una lama di quindici centimetri. Mi minacciava e tirava dei calci urlandomi di non alzare gli occhi, di non guardarli. All’inizio non trovavano i soldi e quindi mi gridavano contro. L’aggressione mi ha fatto incrinare una costola. Il colpo è durato un minuto e trenta secondi, ma a me è sembrata un’eternità. Ho ricevuto la solidarietà di molti per quanto successo. Li ringrazio, ma vorrei solo tornare alla normalità e non avere mai più a che fare con simili episodi".

Tutti i dettagli nell'edizione della Gazzetta della Martesana in edicola e nell'edizione sfogliabile online per smartphone, tablet e Pc da sabato 24 aprile 2021.